CTL Campania corsaro a Sarno

165

SARNESE          0

CTL CAMPANIA        1

 

SARNESE: Donnici, Russo, Noto, Violante (31’st Ambruoso), De Fenza, Parisi, Conci, Platone, Olcese, Ragosta (8’st Siano), Tufano (38’st Monti). A disp. Spirito, Vitale, Alfano, Di Leva. All. Pirozzi

CTL CAMPANIA: Mennella, Pellini, D’Alterio, Gatta, Russo, Cavallini, Di Paola (43’st De Luca), Olivieri, El Ouazni, Trematerra (31’st Di Palma), Izzo (16’st Narciso). A disp. Monteleone, Fiorillo, Varone, Barone. All. Marotta

ARBITRO: Amoroso di Paola

MARCATORE:39’pt Di Paola

NOTE: spettatori 500 circa con 50 tifosi ospiti; al30’st allontanato l’allenatore della Sarnese Pirozzi per proteste; ammoniti Mennella, Pellini, Gatta, Narciso

 

SARNO – Il Campania espugna lo ‘Squitieri’ al termine di una grandissima prestazione sul piano del gioco e del temperamento contro quella che era data come la squadra più in forma del girone H di serie D. Decide un gol Di Paola al39’ben imbeccato da uno splendido Trematerra. Mister Campana deve rinunciare a Baratto squalificato e sceglie Russo (impeccabile) come partner di un sempre eccellente Cavallini. Capitan Di Palma parte dalla panchina così che a centrocampo viene riconfermata la coppia Gatta-Olivieri. In avanti ancora spazio al tandem El Ouazni-Trematerra. Il primo tempo è bellissimo, le squadre si affrontano a viso aperto: brivido iniziale quando dopo aver scambiato in velocità con Tufano Conci coglie il palo. Scampato il pericolo il Campania risponde subito e comincia a fare la partita sciorinando il bel calcio al quale ha abituato gli addetti ai lavori ed il pubblico della serie D. El Ouazni si muove bene su tutto il fronte offensivo, Trematerra inventa, Di Paola e Izzo sono imprendibili per Russo e Noto: la conseguenza è che la retroguardia granata va più volte in affanno. Olivieri calcia dal limite, Donnici alza in angolo. Sull’angolo seguente Russo stacca ma spedisce alto. La Sarnese è intimorita dall’atteggiamento dei ‘guerrieri’ che fanno la partita. Al25’ghiotta occasione per i napoletani, Trematerra salta Parisi e tira a botta sicura, miracolo di Donnici che respinge. Tufano scalda i guanti a Mennella, poi alla mezzora è ancora Trematerra che ha sulla testa la palla del vantaggio ma da due passi, complice il sole negli occhi, manda clamorosamente sopra la traversa. E’ solo il preludio al gol che arriva a meno6’dall’intervallo: magia di Trematerra che serve sulla corsa Di Paola, tocco morbido che finisce in buca d’angolo. In chiusura di tempo Mennella è bravo a chiudere sul suo palo la zuccata di Tufano. Nella ripresa la Sarnese si getta in avanti affidandosi esclusivamente a palle lunghe ma non tira mai in porta: Pirozzi (espulso al30’per proteste) inserisce tutti gli attaccanti a disposizione, ma di occasioni non ne arrivano, solo lanci dalla trequarti puntualmente fermati da Cavallini e Russo. Anzi, è il Campania che fallisce il raddoppio in contropiede con Olivieri e con un altro colpo di testa fuori misura di Trematerra. Così, dopo5’di recupero, al triplice fischio finale di Amoroso di Paola arrivano tre punti meritatissimi conquistati su un campo dove difficilmente qualcun altro nel corso della stagione porterà a casa l’intera posta in palio.

 

INTERVISTE

Una vittoria sperata, voluta ed ottenuta con merito su un campo difficilissimo. Il turno infrasettimanale nel giorno dell’Immacolata sancisce che il Campania è una grande squadra che forse offre il miglior calcio del girone: negli spogliatoi c’è la consapevolezza di tutto il gruppo di aver fatto una grossa prestazione. “I ragazzi sono stati straordinari – spiega emozionato il presidente Giovanni De Micco – tutta la squadra ha lavorato bene confermando quanto di buono fatto sabato scorso contro il Grottaglie, dove però siamo stati sfortunati, altrimenti ora saremo con maggiore sorpresa ancora più in alto. I ragazzi volevano riscattarsi da quel pareggio e l’hanno fatto alla grande. Ora chiedo a tutti i miei ‘guerrieri’ continuità nel fare bene già dal prossimo impegno con l’Irsinese. Il Campania è un grande gruppo, questo successo è merito di tutti i ragazzi, a Sarno eccezionali, di tutto lo staff tecnico e di tutta la società. Abbiamo vinto su un campo dove difficilmente la Sarnese perderà ancora. Il Campania non regala niente a nessuno, dobbiamo dare sempre il massimo di noi stessi in tutte le partite: sono strafelice per quello che stiamo facendo. Questo è un gruppo compatto, tosto, a dimostrazione che si soffre e si vince insieme, dal primo all’ultimo minuto. Faccio i complimenti anche alla Sarnese per l’accoglienza ricevuta”. Sulla stessa linea mister Campana: “Grande vittoria su un campo difficile. Abbiamo giocato a Sarno senza timori referenziali: nel primo tempo credo che abbiamo meritato il vantaggio, nel secondo potevamo sfruttare meglio qualche ripartenza. Congratulazioni alla Sarnese per come ci ha accolti ed auguro alla società granata un buon prosieguo di campionato”.

Share
Condividi
PrecedenteGelbison: che punto con la capolista!
SuccessivoSerie D: Messina batte Sant’Antonio Abate 2-0
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo, si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.

Lascia una risposta