Al Granatello di Portici il rituale tuffo del primo gennaio

499

In contemporanea con Gaeta presso la spiaggia di Serapo e con Levano, provincia di La Spezia, si è tenuto l’ormai rituale tuffo del primo gennaio nelle acque del Granatello. Sono ormai più di dieci anni che l’Associazione Sportiva Dilettantistica “Il Gabbiano” e il gruppo “Primo Gennaio” si danno appuntamento al Granatello di Portici per il tuffo beneaugurale per il nuovo anno. Quest’anno, però, c’era stata una grandissima novità che ha reso l’iniziativa ancora più speciale: la balneabilità del tratto di mare della spiaggia delle “Mortelle”.

Gli “amanti del mare”, come si amano definire i partecipanti all’evento, hanno poi brindato e festeggiato il primo giorno dell’anno insieme ali volontari della Croce Rossa, che come ogni anno hanno messo a disposizione una tenda spogliatoio e un’autoambulanza, e alle numerosissime persone accorse all’evento.

L’iniziativa sarà ripetuta il sei gennaio presso il litorale di San Giovanni a Teduccio. L’associazione il Gabbiano effettuerà la traversata del litorale e si incontrerà con altri “bagnanti” che effettueranno un tuffo simbolico rivolto, questa volta, ai governati cittadini, affinché possano attuare le politiche necessarie atte alla salvaguardia del loro litorale e del loro mare.

Mimmo Lucci

Share

Lascia una risposta