Il Movimento Studentesco di Salerno esprime solidarietà al popolo tibetano

208

Per giovedì 19 gennaio 2012, i ragazzi di Movimento Studentesco Nazionale Salerno hanno organizzato un presidio pacifico per esprimere piena solidarietà all’ultimo monaco tibetano, chiamato dai suoi seguaci Sopa, che s’è dato fuoco per protestare contro la tirannia e l’oppressione cinese.

Il presidio si svolgerà dalle ore 17:30 presso P.zza Portanova.

La regione del Tibet è dagli anni ’50 occupata illegittimamente dall’esercito cinese, che in quella regione, nega libertà e giustizia; il monaco Sopa è la quindicesima torcia umana che, con questo gesto folle, cerca di ribellarsi all’invasore. Con questa manifestazione, Movimento Studentesco Nazionale Salerno, nell’ambito di una campagna nazionale volta a sensibilizzare lo studente italiano su tale importante tematica, esprime piena solidarietà al monaco Sopa e a tutto il popolo Tibetano che lotta ancora per vedere garantiti i propri diritti.

Share

Lascia una risposta