Ctl Campania Juniores: Manfrellotti stende l’Ischia

203

CTL CAMPANIA      2

ISCHIA                        0

CTL CAMPANIA: Minini, Imparato, Scarpat, Ferrara, Bruzzese, Iaquinangelo, Fiola (30’st Tulino), Murolo, Manfrellotti (46’st Ziello), Granato (39’st Cusano), Pengue. A disp.: D’Andrea, Paradiso, Chiarolanza, Romeo. All. Marotta

ISCHIA: Tufano, D’Ambra, Florio, Esposito (27’st Sorrentino), Vecchione, Minauda, Mirola (1’st Stravato), Torino, Manna, Fusco, Maione (19’st De Girolamo). A disp.: Di Napoli, Di Maio, Galdi, Grezia. All. Bilardi

ARBITRO: Di Gioia di Nola

MARCATORI:43’pt e24’st Manfrellotti

NOTE: spettatori 100 circa; ammoniti Maione, Manna, Minauda

La Juniores di mister Marotta supera col più classico dei risultati l’Ischia e si mantiene ai vertici del girone L. Il Campania gioca una buona partita: Marotta dispone la squadra alla perfezione coi suoi ragazzi che offrono una prestazione determinata, senza sbavature sciorinando anche un bel gioco. Al ‘Barassi’ di Secondigliano i padroni di casa partono subito forte: al 6’ la punizione defilata di Imparato per poco non sorprende Tufano che alza in angolo. Poi ci provano in serie Murolo e Fiola, ma in entrambe le circostanze l’estremo difensore gialloblù è attento. Al 20’ occasione per gli ospiti, ma Minini salva di piede su Manna da distanza ravvicinata. Il Campania gioca bene: alla mezzora bellissima azione sull’out destro con Imparato che se ne va in velocità e mette una gran palla al centro per Granato che non impatta con la forza giusta per segnare. Al 39’ lo schema su punizione viene eseguito a meraviglia solo che la sponda di Granato non trova nessun compagno pronto al tap-in vincente. E’ il preludio al gol che arriva a due giri di lancette dall’intervallo: Pengue si accentra e serve un grande assist per Manfrellotti che fa secco Tufano. Ancora Manfrellotti pericoloso a inizio ripresa: anticipa la difesa isolana da azione d’angolo ma la mira è imprecisa. Al 13’ è il turno di Pengue: conclusione larga. Al quarto d’ora il Campania stanzia per un paio di minuti in area avversaria: prima Granata perde l’attimo, poi la rovesciata di Manfrellotti si perde sopra la traversa. Minuto 24 e lo stesso Manfrellotti chiude il match: il centravanti raccoglie il servizio di Granato, fa sedere Vecchione e sigla il raddoppio. Di qui alla fine c’è anche il tempo per recriminare su un paio di palle gol fallite per il tris: il diagonale di Murolo sfiora il palo, poi Pengue pecca di egoismo. Poco importa perché i ragazzi di Marotta conquistano tre punti meritatissimi contro una delle rivali per la vittoria finale del torneo.

Lascia una risposta