Gelbison Cilento: vittoria spumeggiante per la Juniores

185

Una vittoria spumeggiante che mantiene ben saldi in testa alla classifica i ragazzi della Juniores della Gelbison. Tre a zero alla Vitibus Unitis questo ha decretato il campo dove i ragazzi affidati a mister Liguori hanno dimostrato una netta superiorità tecnico-tattica rispetto ai malcapitati avversari. Pantaleonini subito all’attacco e vesuviani asserragliati al limite della propria area di rigore, pronti a ripartire. I padroni di casa sfiorano il gol in due occasioni con Puglia, ben servito da Sica e Passaro, ma impreciso sotto rete. In una delle poche sortite offensive dei vesuviani è l’astuto Cardenio a sfuggire a Pipolo e a cadere in area, conquistando un calcio di rigore. L’estremo difensore cilentano Cappuccio ipnotizza l’attaccante e blocca il tiro. Si capisce che è il momento di dare una svolta alla gara. I vallesi vanno in gol con Coccaro, ma l’arbitro annulla per sospetto fuorigioco, ma il minuto successivo è Passaro a siglare la rete del meritato vantaggio, imbeccato col contagiri da Sica. La prima frazione si conclude con gli ospiti alla ricerca del pari ben neutralizzati dalla muraglia difensiva rossoblù. Il secondo tempo è un assalto della Gelbison, ben decisa a chiudere il conto, non rischiando nulla. Prima Sica, che si beve tutta la retroguardia avversaria e poi Fariello falliscono il colpo del ko,che arriva al 66’ con la rete del capitano, che sfrutta al meglio una ripartenza veloce di Passaro e deposita alle spalle di Lanzaro. Dopo il gol lascia il campo a Guzzo, che insieme a Longo e Farro ,anche loro subentrati, mettono al sicuro il risultato. Il punto esclamativo sull’incontro lo mette il gioiellino Iorio, classe 96, che ben servito da Longo entra in area, salta il gigante Viole, salta il portiere e accompagna il pallone in rete, festeggiato da tutti i compagni a cui ha regalato una perla di rara bellezza. Gli ultimi minuti sono gestiti dai vallesi con un ottimo possesso palla e dopo tre di recupero l’arbitro, tra gli applausi di un pubblico soddisfatto e divertito, sancisce la fine della gara. “Siamo scesi in campo determinati e grintosi, – ha detto il mister Alfonso Liguori – con il solo obbiettivo di vincere e non abbiamo fallito. E’stata una gara ostica, con una squadra ben chiusa, che ci ha lasciato pochi spazi, ma abbiamo saputo sfruttargli al meglio. Dedichiamo questa vittoria a due ragazzi che si sono infortunati in settimana, Antonio Vita e Manuel Maiese”.

Tabellino

Gelbison: Cappuccio, Pipolo (72’ Longo), Crocamo, Passaro (75’ Farro), Ranauro, Fariello, Puglia, Cerbone, Coccaro (70’ Guzzo), Iorio, Sica. A disposizione: Lingardo, Inverso, Vertullo, Di Luccio. Allenatore: Alfonso Liguori

Viribus Unitis: Lanzaro, Calvanese, De Nicola, La Gatta, Pirozzi, Viola, Catapano, Provenzano (63’ Cervelli), Cangiano (75’ Auriemma), Simioli (77’Damiano), Cardenio. A disposizione: Santulli,  Esposito, Saviano. Allenatore: Angelo Ciccone

Reti: 38’ Passaro, 66’ Coccaro, 75’ Iorio

Ammoniti: Pipolo e Passaro (G); De Nicola (V)

Angoli: 3 a 2 per la Gelbison

Spettatori: 200 circa

Lascia una risposta