Ipsar Pagani, Carpentieri: “Nessuna conseguenza negativa su futuro Istituto”

372

L’assessore all’Edilizia scolastica, Nunzio Carpentieri, ha ricevuto questa mattina una delegazione di studenti dell’Ipsar “Marco Pittoni” di Pagani a seguito delle polemiche suscitate dall’accorpamento della succursale di Angri all’ITC Fortunato, per illustrare ai rappresentanti degli studenti le motivazioni alla base della decisione assunta dalla Provincia.

“L’accorpamento – ha spiegato Carpentieri – non avrà nessuna conseguenza negativa sul futuro dell’istituto di Pagani, che, anche senza la succursale di Angri, raggiunge comunque un numero di iscritti che sfiora le 1000 unità. È un provvedimento, invece, che va incontro alle esigenze degli studenti angresi che, a gran voce, insieme alle loro famiglie, hanno richiesto l’accorpamento, nell’ottica di una maggiore autonomia ed efficienza della loro scuola”.

L’assessore Carpentieri ha invitato gli studenti di Pagani ad un confronto con i colleghi della ex succursale di Angri ed ha poi assicurato la sua “massima attenzione sull’Istituto Pittoni di Pagani, che si è già concretizzata attraverso l’istituzione dell’indirizzo odontotecnico e la pianificazione di alcuni importanti investimenti, che mirano alla realizzazione di un polo professionale che valorizzerà ancora di più la già eccellente offerta formativa dell’IPSAR di Pagani”.

Definendo la realizzazione del polo professionale “la vera sfida che abbiamo di fronte”, Carpentieri ha chiesto ai ragazzi di vigilare attentamente, concentrando su questo progetto la loro attenzione.

“L’istituzione dell’indirizzo odontotecnico al “Pittoni” di Pagani – ha aggiunto Carpentieri – è una straordinaria occasione per quella scuola, per Pagani e per l’intero Agro nocerino sarnese, considerato che studi simili possono essere compiuti solo a Salerno. Nonostante avessimo sulla scrivania decine di richieste, abbiamo scelto Pagani in ragione della sua posizione baricentrica e in un’ottica di ottimizzazione dell’offerta formativa dell’Ipsar”.

Share

Lascia una risposta