Angri, Cirielli inaugura bene confiscato alla camorra

155

Il presidente della Provincia di Salerno, on. Edmondo Cirielli, con la posa della prima pietra, ha dato inizio ai lavori di ristrutturazione dell’immobile di via Torretta ad Angri, confiscato alla camorra. «Oggi dimostriamo – ha spiegato il presidente Cirielli – che lo Stato c’è e lavora costantemente per contrastare le associazioni criminali. Tutte le istituzioni sono impegnate, anche in via di prevenzione, a combattere il fenomeno dell’illegalità».

L’immobile è un villino su due piani per complessivi mq 250, di cui mq 200 circa per uso abitativo e mq 50 per uso garage, cantina e porticato, ed è stato assegnato, con delibera del Comune di Angri n. 218 del 22.10.2009, all’associazione Futuro Onlus in comodato a titolo gratuito, per 9 anni. La Provincia di Salerno con la delibera di Giunta Provinciale n. 300 del 13.07.2009 ha approvato il progetto “Social Lab”, predisposto dall’associazione Futuro Onlus con sede in Angri. La convenzione tra la Provincia di Salerno e l’associazione Futuro Onlus prevede tre interventi: sportello della Legalità e dei Diritti; Polo Sociale – Incubatore di Imprese Sociali; Social Forum – Formazione disoccupati e inoccupati. Inoltre, è stato previsto che nell’immobile siano ospitate tre classi dell’Istituto Alberghiero.

Alla cerimonia, oltre al presidente della Provincia, hanno partecipato: Ezio Monaco, prefetto di Salerno, Antonio De Jesu, questore di Salerno, Amedeo Sessa, magistrato di Cassazione presso la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, Gianfranco D’Antonio, vicesindaco di Angri, Nunzio Carpentieri, assessore all’Edilizia Scolastica della Provincia di Salerno, Roberto Tortora, presidente dell’associazione “Futuro Onlus”, Alba De Felice, presidente onorario Ami Salerno, e Antonio Squillante, delegato alla Legalità, ai Rapporti con le  Forze dell’Ordine e  le Forze Armate della Provincia di Salerno.

Share

Lascia una risposta