S.Giuseppe Vesuviano, emergenza freddo:costituita unità di crisi

0
80

Aiutare e mettersi al servizio dei poveri e dei disagiati, anche in condizioni di grande emergenza. È questa la missione della Caritas diocesana di Nola, che, specialmente in questi giorni di grande freddo e venendo incontro a quelli che sono i bisogni delle persone che vivono la strada (pasto e bibite calde, coperte e abiti asciutti), ha costituito una speciale “unità anticrisi” composta da un medico, da volontari dell’associazione Cisom, e della stessa Caritas per contrastare il fenomeno del freddo che sta colpendo il nostro territorio. Questo gruppo di solidarietà sta girando già da alcune notti per l’intero territorio diocesano, distribuendo bevande calde e coperte a tutti i clochard che non hanno possibilità di ripararsi dal freddo. Sono coinvolti nell’ iniziativa volontari dei tre centri pastorali Caritas (Nola, Pomigliano d’Arco, San Giuseppe Vesuviano) che setacciano le strade ed i meandri del Nolano e del Vesuviano, portando aiuto, sostegno ed un sorriso. Dall’“unità anticrisi” Caritas, però, parte un appello. Infatti stanno cominciando a scarseggiare i beni che servono per contrastare l’ emergenza. Si tratta di coperte, piumoni e tutto ciò che serve per dare calore e sollievo a queste persone disagiate. L’impegno della Caritas a sostegno delle persone che vivono un momento di disagio continua quindi in maniera ininterrotta e intende andare a soddisfare il maggior numero di richieste di aiuto presenti in tutta la diocesi, formando, organizzando e coinvolgendo volontari pronti ad aiutare chi soffre. La Caritas diocesana, ogni giorno apre le porte dei tre centri pastorali, offrendo agli ospiti il servizio mensa, doccia, guardaroba, microcredito e centro ascolto.

Pasquale Annunziata

Lascia una risposta