Savoia: malissimo anche col Potenza

148

Contro il Potenza, il Savoia perde. E’ una amara sconfitta, Potenza – Savoia finisce 3-0. E’ la seconda volta consecutiva che gli uomini di Vitter non brillano in questa prima fase nazionale per la Coppa Italia Dilettantistica. La volta precedente, solo una settimana fa, fu la squadra pugliese Bisceglie ad avere la meglio. Questa volta è diverso. Tre goal subiti non sono pochi. Gli undici biancoscuati non sembrano gli stessi che trionfano nella classifica, non sembrano gli stessi affamati di vittoria che tutti conoscono. Forse si gioca troppo, un incontro ogni tre barra quattro giorni deve essere stancante, ma si sa, è l’essere impegnati su più fronti, ed anche riuscirvi, che fa di un gruppo di undici calciatori, una squadra di campioni. Ma due consecutive sconfitte, però,  lasciano pensare.


Il match s’è disputato a Picerno, presso il campo sportivo “Donato Curcio”. Inagibile lo “Alfredo Viviani” di Potenza, cause le continue ed incessanti piogge che hanno reso il campo da gioco una vera palude. Nonostante le pronte attività di pulitura, in accordo colle due società, s’è deciso di spostare su un campo diverso l’incontro, garantendo un ampio settore  alla tifoseria ospite.

Gli uomini portati dal mister Vitter a Potenza son quelli che hanno abituato i suoi sostenitori alle gran gare: Laurino, Tufano, Borrelli, Iaccarino, Terlino, Ferrara, Catalano, Nasto, De Luca, Di Capua, Chierchia, Conò, Fontanarosa, Lauro, Savarese, Onda, Manzi, Febbraro.

Il Savoia ha dato l’impressione di essere più cinico negli incontri della domenica, del campionato di Eccellenza, forse anche corroborato dal primato quasi indiscutibile.

Adesso, i calciatori ed il mister sperano solo che questo sia stato un secondo episodio da dimenticare e sono proiettati già all’incontro che li vedrà impegnati domenica a San Giorgio a Cremano, contro il Marcianise, al decimo posto in classifica. Ricordiamo che l’evento sarebbe dovuto tenersi al “Giraud” di Torre Annunziata, non fosse che il campo è squalificato. Il Savoia ancora non sarà accompagnato dai suoi sostenitori, l’incontro infatti è a porte chiuse.

Marianna Di Nola

 

Lascia una risposta