Castellammare, Amato (Fli) attacca l’assessore Coppola su contributo per una festa di Carnevale

190

«Un contributo di 2000 euro, ad un istituto scolastico paritario, per organizzare una festa di Carnevale? ci può stare, anche se con la crisi attuale ci sarebbe molto da discutere, ma ci può stare e si tratta in fondo dell’ordinaria amministrazione, anche se discussa, per ogni ente locale. D’altronde se i progetti presentati si rilevano meritevoli di accoglimento, perché non finanziarli?

Tuttavia, a Castellammare capita molto di più: che l’ Assessore alla cultura sollecita il Dirigente al ramo di concedere patrocinio morale ed economico ad uno specifico progetto di una scuola paritaria, prima ancora che il medesimo progetto venisse depositato negli uffici comunali.

Era infatti il 26 gennaio quando il progetto veniva presentato al protocollo del Comune, mentre in data 25 gennaio l’Assessore – presumibilmente dopo aver letto un progetto che ancora non c’era! – scriveva al dirigente affinché venissero predisposti ”gli atti amministrativi finalizzati alla concessione di patrocinio morale, per la realizzazione degli eventi in oggetto e verificare se possibile la concessione di un contributo economico nei limiti delle disponibilità finanziarie” . La nota si conclude con “si allega, alla presente, copia della richiesta”, peccato però che, stando al protocollo, la richiesta negli uffici comunali ancora doveva essere depositata.

Quale direttivo stabiese di Fli chiediamo quindi spiegazioni in merito alle modalità attraverso cui è stato erogato il medesimo contributo economico da parte del Comune stabiese, ed auspichiamo che si percorra quanto prima un percorso di trasparenza, anche e soprattutto con riferimento alle modalità procedurali attraverso cui gli esponenti della Giunta promuovono le iniziative ai dirigenti di settore».

Sull ‘argomento è intervenuto anche il consigliere comunale Antonio Sicignano: “quale consigliere comunale, non potevo non intervenire. Oramai, gli assessori di Bobbio hanno ereditato una sorta di telepatia, ovvero sono capaci di leggere nel pensiero dei cittadini, anticipando persino richieste di contributo. Chissà se l assessore riesce a predire anche il prossimo futuro di questa amministrazione!”

Lascia una risposta