Annone: Nessuno provi a salire sul carro dei vincitori

156

«Una conclusione annunciata ed inevitabile. Quanto accaduto la scorsa settimana durante la conferenza dei servizi in Provincia per il Puc di Volla. Eravamo certi del nostro lavoro sin dal primo momento ed oggi abbiamo avuto conferma di quanto sospettavamo».

Così l’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Annone che nel commentare la decisione del presidente Cesaro di aprire una indagine interna relativa all’Ufficio Tecnico provinciale, ha aggiunto che l’obiettivo dell’amministrazione Ricci, che a breve si sottoporrà all’unico giudizio che veramente conta, quello dei cittadini, è ed è sempre stato il bene della città e a tal proposito ha sottolineato: «La nostra coalizione chiuderà questo primo mandato con un successo cha Volla attendeva da troppi anni. L’approvazione del nostro Piano Urbanistico Comunale, tanto osteggiato e vilipeso da quanti non hanno guardato ai veri interessi della popolazione, è oramai attesa a giorni e sarà esclusivo merito di quanti hanno creduto nel lavoro svolto dalla nostra squadra di governo. Il sindaco Ricci, che oggi riporta questo importante risultato, ha anche il merito di non aver forzato in alcun modo il conseguimento dell’approvazione pur essendo consigliere provinciale in forza al PdL. Oggi siamo di fronte al successo della trasparenza e della legalità».

Annone continua mettendo l’accento su quanto fatto nei cinque anni di mandato: «Abbiamo realizzato tutto il nostro programma elettorale. La politica del fare a Volla non è solo uno slogan ma una realtà tangibile e verificabile programma alla mano».

Battagliero l’Assessore Annone che si è poi soffermato sull’attuale situazione politica vollese. Tanti i nomi che girano per la composizione delle prime alleanze sia a destra che a sinistra, ma anche al centro e giù di là. Il centro che punta sulla sinistra mentre questa di fronte alla ormai quasi certa approvazione del Puc sembra incerta sul da farsi.

Intanto a centrodestra è finita la coesione ed in troppi tirano i remi in barca nel tentativo di salvare una poltrona nel consesso civico. Qualcuno si sbilancia, altri credono in una nuova strada, qualcuna resta alla finestra ad attendere le ultimissime evoluzioni, Puc compreso.

«Il PdL parte ancora una volta come prima forza cittadina – ha aggiunto Giuseppe Annone – ed è l’unica forza politica legittimata ad aprire, semmai, a quanti vogliono continuare sulla strada intrapresa. Dalla nostra parte la maggioranza, una amministrazione capace ed una progettualità vincente. Oggi tutti si riempiono la bocca con parole come “rinnovamento” o anche “apertura”, ma dimenticano che è chi guida che apre a quanti vogliono seguire e portare nuove idee ed iniziative al ben delineato progetto di centrodestra.

Ai tanti che ancora non si sono chiaramente schierati e che ancora sono in attesa di evoluzioni favorevoli, dico che il merito dei successi dell’amministrazione è e resta di chi ci ha messo la faccia per tutto il mandato. È troppo facile salire sul carro dei vincitori attribuendosi meriti per i quali non ha lavorato fino in fondo».

Luca Paolo Cirillo

Share

Lascia una risposta