Napoli, arriva la Coppa America. Dal 7 al 15 aprile le regate della Louis Vuitton Cup

302

La tanto discussa e attesa kermesse della “Coppa America” è ormai alle porte: dal 7 al 15 aprile si svolgeranno infatti le regate di qualificazione della “Louis Vuitton Cup”.

Dopo il “no” della magistratura per Bagnoli (fondali inquinati),  le regate si terranno di fronte via Caracciolo: scelta che riceve il placet degli albergatori del lungomare, ma non quello dei residenti e dei commercianti.

Dal  25 marzo al 26 aprile sarà infatti interdetta al traffico veicolare (eccetto i mezzi di cantiere autorizzati) la corsia preferenziale di via Riviera di Chiaia nel tratto compreso da Largo Principessa Pignatelli a Piazza della Repubblica. I problemi degli automobilisti sono causati dalla scarsa informazione fatta in questi giorni: solo alcuni volantini affissi per strada, con il divieto di parcheggio lungo la preferenziale.

L’assessore Donati ha progettato un piano di mobilità alternativo: corso Emanuele che fungerà per un mese da “tangenziale cittadina”, mentre con l’assessore alla sicurezza Narducci è stato concordato un piano di controllo serrato delle infrazioni. Poi sono previsti anche gli aumenti delle corse degli autobus e la creazione della navetta “Chiaia Tender Bus” che coprirà, la tratta “pedonalizzata”. Gli abitanti del quartiere Chiaia sono però al momento delusi da quanto fatto e molte volte sono costretti a lasciare l’auto in garage e proseguire a piedi: l’aumento delle corse dei bus non si è ancora fatto sentire.

Non sono mancate poi, nel corso delle settimane precedenti, alcune polemiche su bandi e meccanismi burocratici. Questioni chiarite con vari consigli comunali monotematici che hanno soddisfatto le perplessità avanzate dai vari consiglieri comunali.

Buone notizie invece dal fronte imprenditoria: è prevista infatti l’apertura di un albergo che ospiterà i campioni del Team “Oracle”. L’imprenditore Maione sarà il proprietario dell’hotel all’interno Mostra d’Oltremare: una struttura da 105 camere in concessione trentennale che aprirà ad inizio aprile.

In generale gli albergatori napoletani si augurano 15 mila presenze e anche per questo i quattro stelle più importanti, hanno resistito alla tentazione di aumentare i prezzi del 300 per cento, come si era proposto in precedenza. Molti si sono limitati a far crescere le tariffe del 30 per cento.

“Comunque andrà sarà un successo. Stiamo ideando iniziative subito dopo il programma delle regate, il turismo dei diportisti è il migliore.” È il commento Alberto Sorrentino, neo direttore dell’hotel Paradiso, 190 posti letto300 metridal campo di regata

“Le prenotazioni – dichiara Salvatore Naldi, presidente di Federalberghi – stanno arrivando. La città sta mostrando efficienza e riconquistando credibilità internazionale grazie anche ad una buona gestione del piano traffico. Alcune strutture saranno piene grazie alla presenza degli addetti ai lavori, equipaggi e organizzatori, ma fondamentale sarà far arrivare turisti in città”.

Buone notizie anche per gli storici pescatori del lungomare. E’ stata infatti approvata all’ unanimità dal Consiglio Comunale una mozione proposta dal capogruppo di Futuro e Libertà, Andrea Santoro:  nella mozione si autorizza infatti la vendita diretta del pescato presso il molo S.Antonio, la promozione dei prodotti del Golfo di Napoli per far conoscere nel mondo la qualità del pescato campano e l’organizzazione di una sfilata a mare delle imbarcazioni dei pescatori di Mergellina.

Non sono mancate le proteste dei precari del progetto BROS, che hanno spesso manifestato con una singolare iniziativa: hanno infatti ripulito la zona delle scogliere. “Se puliamo solo la facciata di questa città le cose non cambieranno mai – hanno spiegato – Non siamo contrari ad eventi come la Coppa America, è però opportuno investire i soldi anche nella raccolta differenziata e su noi che siamo stati formati per farlo”

Mario De Angelis

Share

Lascia una risposta