Saviano libera il Merlo Maschio

326

L’originale kermesse è dedicata a scienziati, artisti, poeti, che operano per la libertà. Promossa dall’associazione nazionale per la liberazione del merlo maschio con il Comune di Saviano, la festa, il cui culmine è rappresentato dall’apertura della gabbia con la liberazione del merlo maschio, quello col becco giallo e piume nere e dotato di un canto melodioso, assurge quale “una metafora che inneggia a tutte le forme di libertà” e si “gemella” sempre con un luogo in cui si registrano oppressioni; la stessa si festeggia , in coincidenza con il primo giorno di Primavera.

A Saviano, presso Palazzo Allocca dalle ore 19.00,ci sarà la sfilata de ‘O PAZZARIELLO, a cura di NApoliEXtraCOmunitaria  ovvero la famiglia Terracciano, gruppo che nasce alla fine del 1995, affonda le proprie radici nella cultura contadina e popolare dell’hinterland vesuviano che costituisce l’humus dal quale trae origini il sistema di valori che ha fatto proprio. Nella zona vesuviana la cultura popolare è ben viva e lo scopo di NA. EX. CO.  è quello di restituire alla vita suoni, musiche, melodie e personaggi del passato oltre ad essere una open-band di musicisti che salgono su questo treno in corsa per ogni volta una nuova grande avventura musicale e non solo.

‘O PAZZARIELLO, interpretato da Pasquale Terracciano, in abito sgargiante, da grande ammiraglio, con alamari e feluca, impugna,  una specie di scettro sarà contornato da una banda di suonatori destinati, essenzialmente, a fare chiasso e ad attirare l’attenzione del popolo dei vicoli. Dopo qualche metro di parata a ritmo di tarantella, accompagnata da grancassa e rullante, eccolo impegnato in un baciamano a qualche gentile passante, poi intento nel farsi toccare il cornetto da qualche compiacente signora… ed ancora snocciolare qualche rima urlante dialetto napoletano, sfilerà con i suoi musicisti ballando ed interagendo con i numerosi ospiti presenti.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCastel San Giorgio, vietato utilizzare contenitori e stoviglie monouso non biodegradabili
SuccessivoBaronissi: Galdi e Moscatiello a colloquio con il presidente Anci Delrio
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio. Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità. Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.

Lascia una risposta