Volla: per il momento sono sette i sindaci

371

Fino ad oggi ne contiamo sette di aspiranti sindaci. A Volla si è già partiti con le affissioni con i faccioni elettorali e con gli slogan più o meno compresi dai cittadini.
Una settimana cruciale questa che va a chiudersi nei prossimi giorni. Da un lato l’attenzione resta ben ferma sulla questione Puc con l’epilogo che dovrebbe finalmente giungere mentre andiamo in stampa, e del quale daremo puntualmente notizia attraverso il nostro quotidiano online, dall’altro proprio nelle prossime ore dovrebbero confermarsi alcune candidature chiave per il prosieguo della campagna elettorale. Questo fine settimana l’euro-parlamentare Enzo Rivellini scioglierà le riserve sulla sua corsa per la poltrona del secondo piano del palazzo di via Moro, cosa che sarebbe già confermata stando alle dichiarazioni di Francesco Esposito, ex assessore del sindaco uscente Ricci e uomo di punta di “Mezzogiorno di Fuoco” a Volla. Come confermatoci anche dal coordinatore dell’associazione, Antonio Rea, MdF in ogni caso correrà senza coalizioni o apparentamenti con il principale scopo di ridare dignità alla politica come impegno di trasparenza, legalità e servizio e comunque “mai con il PdL”. Con i due giovani politici vollesi e con, eventualmente, l’on Rivellini, anche uno dei padri della cittadina vesuviano, l’imprenditore, già più volte sindaco di Volla, Antonio Iorio, consigliere in carica e ancora protagonista, a quanto pare, della politica cittadina. Oltre a Rivellini e al presidente del consiglio comunale Pasquale Petrone che tenta l’avventura personale e che anticipa tutti in quanto a manifesti, tra i sicuri candidati pronti all’agone politico l’esponente del Pd Angelo Guadagno, che guiderà il centrosinistra, la rappresentante del-l’Ascom vollese Rosanna Praticò che con una civica proverà a scuotere le coscienze dei commercianti, almeno una parte di essi, per ottenere quantomeno uno scanno in consiglio comunale ed infine il sindaco uscente Salvatore Ricci. Quest’ultimo, grazie al risultato positivo che dovrebbe incassare nelle prossime ore riguardo al Puc, si mostra sicuro ma non abbassa la guardia. A questi primi cinque sindaci dovrebbero aggiungersene altri due. Il primo sarebbe l’architetto Luigi Esposito in corsa con una lista civica, mentre il secondo dovrebbe essere il candidato del Movimento 5 stelle, Sergio Vaccaro, presentato presso il primo gazebo montato dai grillini in città lo scorso 18 marzo. Una situazione ancora in evoluzione però che potrebbe ancora vedere qualche new entry e qualche movimento di assestamento o di rottura, dipende da che parte lo si voglia guardare.
La vera sfida per la poltrona di primo cittadino, comunque, sarà ristretta a pochi nomi. Intanto, mentre si attende l’uffi-cializzazione della griglia di partenza, continuano i giochi interni agli schieramenti con la composizione delle liste ed inoltre resta ancora l’incognita Guastafierro che non ha ancora ufficializzato la sua posizione.
Notizia dell’ultima ora la dichiarazione dell’assessore Annone, che da più parte era atteso alla guida di un nuovo schieramento e di una civica di appoggio a Ricci, che ha ufficialmente comunicato la sua presenza nella lista del Popolo delle Libertà.

Luca Paolo Cirillo

Share

Lascia una risposta