Amministratori in Regione per svincolare la zona 7

324

Revisione dei vincoli paesaggistici, il Comune presenta le osservazioni per rivedere i vincoli ambientali presenti sul territorio abatese. Ieri mattina il consigliere comunale Gennaro Abagnale insieme al sindaco Antonio Varone, raggiunti successivamente dal consigliere comunale Giovanna Rispoli, sono stati accolti in audizione presso la IV Commissione Urbanistica della Regione Campania dal presidente Domenico De Siano per chiedere la revisione dei vincoli ambientali sul territorio comunale di Sant’Antonio Abate. In particolare, l’ingegnere Gennaro Abagnale ha presentato le osservazioni all’articolo 15 comma 2, lettera a) e c) del disegno di legge recante “Norme in materia di tutela e valorizzazione del paesaggio in Campania” per affrontare a livello regionale l’annosa questione della zona territoriale 7 ridefinendola “non rilevante sotto l’aspetto paesaggistico”. A coadiuvare i lavori in Regione Campania alla IV Commissione Urbanistica sono stati i consiglieri regionali del PDL Gennaro Nocera e Carlo Longobardi ed il consigliere regionale di Noi SUD Lello Sentiero, i quali hanno assicurato tutto l’impegno e l’interesse a”svincolare” la zona territoriale 7 del comune di Sant’Antonio Abate. Le osservazioni tecniche richieste dal consigliere Gennaro Abagnale, in rappresentanza anche dei consiglieri comunali Mario Abagnale e Giuseppe Staiano, sono sostanzialmente due: alla lettera a) comma 2 dovrà essere inserita la dicitura “L’area di competenza del Piano coincide con la superficie territoriale degli ambiti … e Monti Lattari on l’esclusione della zona territoriale 7 …”. Inoltre dovrà essere aggiunta anche la dicitura alla lettera c) comma 2 “Per la seguente zona comprendente zone non rilevanti sotto l’aspetto paesaggistico, ad esclusione delle aree sottoposte a vincolo di inedificabilità assoluta come definiti dall’art. 142 e 136 lettera a,b del TU: 42/2004, la normativa del presente piano è disapplicata e prevale la normativa dello strumento urbanistico comunale”. Rimane fiducioso per il proseguo dei lavori alla IV Commissione Urbanistica della Regione Campania, il consigliere comunale Gennaro Abagnale: “Attualmente sul territorio comunale abatese vige un assurdo vincolo, piuttosto generalizzato, per il quale abbiamo chiesto la revisione. Considerato che il nostro territorio comunale dal 1985 è limitato a causa di vincoli inopportuni e senza senso, abbiamo chiesto come amministrazione comunale lo “svincolo” della zona territoriale 7. Per l’impegno e l’interesse dimostrato ringrazio innanzitutto i consiglieri regionali Gennaro Nocera, Carlo Longobardi e Lello Sentiero, il sindaco Antonio Varone e la consigliera Giovanna Rispoli e tutto il gruppo di lavoro che sta collaborando per questa importante iniziativa per Sant’Antonio Abate”.

Vincenzo Vertolomo

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta