Acerra, scoperta choc dell’antimafia: pregiudicati tra i candidati al consiglio comunale

393

Ancor prima delle votazioni, le amministrative del prossimo 6 e 7 maggio nel comune di Acerra sono a rischio. Le forze dell’ordine spulciando tra i nomi dei candidati al consiglio comunale hanno ‘beccato’ ben quattro pregiudicati, con l’accusa di estorsione, della zona. Il fatto clamoroso è quello che riguarda Christian Sagliocco candidato al consiglio comunale nella lisa ‘Acerra nel cuore’. Sagliocco, ventenne del luogo, solo una settimana fa è stato arrestato dai carabinieri accusato di essere l’autore di alcune rapine. Dai controlli delle forze dell’ordine è risultato che anche il padre di Sagliocco svolgesse lo stesso ‘mestiere’. Non è escluso che emergano altri nomi ‘macchiati’ nelle liste elettorali: solo una parte dei 565 candidati è stata esaminata. Le infiltrazioni della camorra nel voto e nelle liste elettorali fa presupporre scenari cupi per la cittadina di Acerra. Due le strade: l’annullamento della prossima tornata elettorale oppure l’arrivo dei commissari prefettizi per infiltrazioni camorristiche subito dopo l’esito delle urne. Il comune di Acerra ha già subito l’onta dello scioglimento anticipato dell’amministrazione comunale per infiltrazioni mafiose già nel 1992 e nel 2008 ancora la visita della commissione d’accesso tra le stanze del palazzo comunale. In quest’ultima occasione le richieste di scioglimento della commissione d’accesso non furono accolte dal ministero degli Interni. Il costante monitoraggio degli uomini dell’antimafia stavolta però ha scoperchiato uno scenario che se sarà confermato dai numeri è a dir poco inquietante

Lascia una risposta