Boscotrecase, Milo (Noi Sud): “Potenziare ospedale civile”

191

Un appello per un “maggiore potenziamento dell’ospedale civile di Boscotrecase” destinato, almeno nei piani della regione Campania, a diventare uno dei poli di eccellenza dell’area vesuviana, ma al momento “sprovvisto di infrastrutture e servizi essenziali per il fabbisogno della popolazione”. A lanciarlo sono il parlamentare Antonio Milo, coordinatore campano di Noi Sud e il consigliere regionale di Noi Sud, Raffaele Sentiero, quest’ultimo al centro di numerosi incontri con i vertici dell’Asl Napoli 3, svoltisi nei giorni scorsi ed aventi come oggetto proprio il potenziamento della struttura di via Lenze. “Per rendere piu’ efficiente l’ospedale Sant’Anna e Maria SS. della Neve – spiegano Milo e Sentiero – occorrerebbe quantomeno dotarlo di servizi diagnostici quali Tac ed Emodinamica, di cui allo stato il nosocomio boschese e’ totalmente sprovvisto”. E poi, aggiungono ancora i due esponenti politici di Noi Sud “bisognerebbe facilitare al piu’ presto la creazione di una speciale bretella che dalla vicina tratta autostradale Napoli-Salerno raggiunga direttamente l’ospedale civile di Boscotrecase”. Un collegamento ritenuto vitale “per tutti i paesi limitrofi vista l’ampiezza del bacino servito” e la cui nascita, concludono Milo e Sentiero “agevolerebbe e faciliterebbe gli interventi di pronto soccorso e quelli di emergenza”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta