Sorrento, 20 volte grazie Ginestra

191

Il triplice fischio del signor Abbatista decreta la vittoria per il Sorrento e non solo. Con la sconfitta ai danni del Pro Vercelli, il Sorrento si aggiudica un posto per i play off che porteranno alla serie B con 90 minuti di anticipo. La 33^ giornata di Lega Pro, penultima di questo campionato, è una gioia per la penisola sorrentina. Gioia che pervade lo stadio, i sostenitori accorsi e non allo stadio, i radioascoltatori e i sintonizzati sull’incontro tra Sorrento e Pro Vercelli grazie alla rete del web. Arriva la qualificazione per la promozione. Seguiranno, si sa, altre partite per decidere chi fra le quattro candidate, tutte già note ad oggi, farà il grande balzo e lascerà il limbo della ex serie C per disputare le gare fra le big di serie B. Si chiude 2-1 per i padroni di casa, incontro iniziato anche piuttosto maluccio, con Iemmello che al minuti 41 trova la rete che sbloccherà il risultato. Anche aiutato da un Di Nunzio poco attento, nulla da recriminare, però, a Rossi che cede la sua lunga imbattibilità. Si torna negli spogliatoi nel quasi sconforto. Perdere in casa, tra le mura amiche e sotto gli occhi di circa 1000 sostenitori non è rassicurante. L’inevitabile strigliata di Ruotolo ha di certo scosso i giocatori che regalano una ripresa scoppiettante, veloce, divertente, forse i più bei 45 minuti del Sorrento. A dimostrazione che la volontà sovrasta barriere apparentemente invalicabili. Il Sorrento vuole chiudere bene e raggiungere l’obiettivo minimo prefissosi. E lo fa con uno straordinario Ginestra da 10 e lode, che con una doppietta regala il sogno al Sorrento, regala la possibilità di potersela giocare fino alla fine, di poter ancora credere che la serie B non è poi tanto lontana. 20 le reti del cobra Ginestra, ma non si può negare il sapore eccelso delle due odierne. Alla fine dell’incontro festeggiano tutti, giungono notizie positive da Viareggio. Il Benevento ha perso e matematicamente anche il Pro Vercelli è in corsa per la serie B, assieme a Taranto e Carpi, mentre la Ternana già pone la stagione 2011/12 tra i suoi ricordi. Le fatiche di questa settimana sono tutte sul viso dell’artefice di questo miracolo, mister Gennaro Ruotolo, che mostra i postumi di giorni ansiosi e trepidanti. A dicembre non si sperava nemmeno di poter giungere dove si è adesso. Stanchezza, timore, felicità, tutti sentimenti impersonificati da Ruotolo che prevede due giorni di stop per sé e per i suoi 11 giocatori in vista poi di un corposo allenamento per chiudere in bellezza a Pisa, dove si giocherà con la omonima squadra, l’ultima di campionato a cui seguiranno i vari spareggi per la qualificazione.

Il tabellino

SORRENTO: Rossi; Vanin, Nocentini, Di Nunzio, Bonomi; Carlini (32′ st Corsetti), Camillucci, Zanetti, Basso (34′ pt Bondi); Ginestra (42′ st Terra), Scappini.
A disp: Chiodini, Romeo, Maritato, Beati. All.: Ruotolo

PRO VERCELLI: Valentini; Bencivenga, Masi, Battaglia, Cancellotti (24′ st Tripoli); Marconi, Rosso, Espinal; Carraro (19′ st Germano); Martini (15′ st Malatesta), Iemmello.
A disp: Miranda, Murante, Disabato, Tonani. All.: Turone (Braghin, squalificato)

ARBITRO: Abbatista di Molfetta (Leali-Valeriani).

AMMONITI: Masi (P), Basso (S), Rosso (P), Martini (P), Nocentini (S), Zanetti (S), Tripoli (P).

Anna Di Nola

Share

Lascia una risposta