CBTA, dopo il torneo di Sant’Antonio c’è quello di Sant’Anastasia

150

Un mese ricchissimo di impegni si sta rilevando maggio per i giovani atleti del Centro Basket Torre Annunziata. Appena terminato il torneo di Sant’Antonio Abate gli atleti del pool team basket saranno impegnati nel torneo di Sant’Anastasia il prossimo fine settimana che ci darà ulteriori informazioni sull’apprendimento tecnico dei bambini bianco verdi; raggiante l’istruttore Ciro Battiloro : “ I miei bambini stanno facendo tanta esperienza e non si stanno risparmiando durante gli allenamenti. Ora che sta nascendo questo progetto bianco verde l’impegno diventa maggiore ma siamo tutti sicuri che il tempo ci  ripagherà di questi ingenti sacrifici. Tra tornei, gemellaggi e partite amichevoli avremmo un finale di stagione molto impegnativo e sicuramente significativo per la crescita di ogni singolo bambino ”. Brutte notizie arrivano da Pesaro, infatti la pallacanestro Palestrina del trio Quartuccio-Caldiero-Servillo non è riuscita a conquistare il pass per le finali nazionali under 19 d’eccellenza di Udine in programma a fine  mese. Dopo aver battuto Montecatini la squadra laziale si è dovuta inchinare alla pallacanestro Trieste ed al basket Desio che hanno giocato una pallacanestro più efficace e per questo più redditizia ai fini del risultato. Ora Renato Quartuccio e Salvatore Caldiero saranno impegnati nei play-off di c2 con la virtus Praeneste e  nei play-out di divisione nazionale B con la maglia della città di Pierluigi. Infine si stanno intensificando gli sforzi per la creazione del primo camp sportivo che prenderà il via il 18 giugno e che si concluderà il 20 luglio con ben  quattro settimane di divertimento per numerosi bambini: “ Daremo nei prossimi giorni notizie più precise – dichiara Nicola Ottaviano direttore del camp – per ora posso dire che il camp comprenderà diversi sport e sarà a disposizione di chiunque voglia divertirsi con noi, stiamo allestendo lo spazio con campi di basket, volley e calcetto più due piscine che saranno a disposizione di tutti i fruitori del camp. Ci sarà, inoltre, la possibilità di pranzare per venire incontro alle esigenze dei genitori che tornano dal lavoro nel pomeriggio.” Notizia dell’ultima ora è la serie di allenamenti in quel di Venezia per Emanuele Scarpa (’97), lo staff tecnico dell’Umana Venezia che milita in serie A ha espressamente voluto che l’atleta oplontino trascorra una tre giorni di allenamenti in laguna per poterlo visionare . In bocca al lupo Emanuele.

Share

Lascia una risposta