Regione, fine commissariamento Asl Na 1 e Asl Salerno

138

La Giunta regionale della Campania ha deciso di tornare alla fase di normalità nella gestione delle due ASL attualmente commissariate, avendo considerato il loro commissariamento quale atto straordinario di amministrazione non rinnovabile, non essendo stato effettuato dal Governo. Dal 31 luglio 2012, dunque,  data da cui termina il periodo di Commissariamento precedentemente imposto, finisce la gestione straordinaria per l’ASL Napoli 1 e per l’ASL Salerno. I mandati commissariali dei due dirigenti, il generale Maurizio Scoppa e il colonnello Maurizio Bortoletti, finiranno dunque senza ulteriori proroghe. La decisione della giunta regionale sancisce la fine di un’era e il prossimo ritorno alla cosiddetta normalità gestionale per le due ASL. “Sono particolarmente soddisfatto di questa decisione- ha dichiarato l’on. Giovanni Baldi riferendosi in particolare all’ASL salernitana- perché pur nel rispetto del lavoro svolto finora dai commissari occorre dare continuità alla gestione dell’ASL Salerno e soprattutto stabilità. Allo scadere del mandato del colonnello Bortoletti, il 31 luglio, il presidente Caldoro nominerà un direttore generale e questo significherà il ritorno alla “normalità” dopo il lungo periodo di emergenza vissuto. Sono sicuro che la scelta che si andrà a prendere garantirà il rispetto di quei necessari equilibri tra spesa da tenere sotto controllo e qualità dei servizi da erogare alla collettività”.

Lascia una risposta