A Casalnuovo i cittadini si autotassano per una ragazza affetta da Sma

198


Tredici anni e tanta voglia di vivere. Antonella, giovane studentessa affetta da Sma (atrofia muscolare spinale),  questa mattina è intervenuta alla partita di beneficenza organizzata in suo onore. I ragazzi delle scuole calcio del territorio hanno fatto da  ‘cordone’ al suo ingresso in campo. Palloncini colorati liberati in aria e tanta soddisfazione per aver ricevuto in dono un sollevatore elettronico che le permetterà di scendere e salire agevolmente dalla sua auto, in maniera autonoma. Ad organizzare la partita di beneficenza durante la quale sono stati raccolti i fondi per il macchinario, che si è tenuta questa mattina presso lo stadio comunale ‘Domenico Iorio’, sono stati il presidente dell’associazione ‘Oblò’, Massimo Pelliccia, e Biagio Antignani, presidente dell’associazione sportiva ‘Progetto Casalnuovo’, nonché docente domiciliare della piccola Antonella. “Tantissimi consiglieri comunali e tantissime associazioni hanno accolto il nostro invito – ha dichiarato Antignani – con i fondi raccolti siamo riusciti a donare ad Antonella il sollevatore che le permetterà di uscire di casa, di incontrare più spesso gli amici e di fare lezione in classe, con i suoi amici”. Antonella è stata accolta con  gioia dai compagni di classe e da tutti i cittadini che sono accorsi per assistere alla manifestazione. Per l’occasione si sono esibiti gli alunni del coro dell’istituto comprensivo ‘De Nicola’ e le giovani ballerine della scuola di danza ‘Flash Dance’. Per ultimo, si sono sfidate in un quadrangolare le squadre di calcio delle quattro frazioni della città a Nord di Napoli: Casalnuovo, Licognano, Casarea e Tavernanova. Le squadre sono state tutte premiate dal presidente della squadra di calcio ‘Atletico Casalnuovo’, Giovanni Delle Cave. Antonella, commossa insieme alla sua famiglia, ha assistito a tutto lo spettacolo in prima fila ed ha goduto dell’affetto dei compagni e dei cittadini. “Tutta la gara sportiva si è svolta all’insegna della solidarietà – ha dichiarato Antignani a margine dell’evento – in poco tempo abbiamo messo insieme una grossa rete di cittadini che ha preso a cuore il caso di Antonella e che si è fatta carico dell’acquisto del macchinario donato ad Antonella”.” Mentre i cittadini e le associazioni di Casalnuovo – attacca il commissario regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli – continuano a muoversi e a fare volotariato per rilanciare l’ immagine della città il comune appare secondo noi sempre più arroccato in se stesso e lontano dalla gente. Il Sindaco e la sua giunta avrebbero potuto acquistare questo macchinario con le indennità del Presidente dei revisori dei conti del comune inspiegabilmente mai revocato dall’ incarico ed attualmente agli arresti domiciliari con accuse di concorso esterno, riciclaggio e corruzione. Per loro probabilmente è più importante garantire queste figure che avallare un atto di solidarietà per Antonella”.


Lascia una risposta