Piano rete emergenza, Feola: “Incondivisibile chiusura centrale 118 nel Cilento”

398

«Chi pensa di chiudere la centrale del 118 ubicata presso il nosocomio di Vallo della Lucania dimostra di non conoscere le peculiarità del territorio del Cilento, la sua morfologia con le connesse difficoltà di collegamenti, le esigenze delle comunità locali». Lo dichiara l’assessore provinciale, Marcello Feola, intervenendo nuovamente in merito alla paventata chiusura della centrale operativa del 118 di Vallo della Lucania nell’ambito del nuovo piano sanitario dell’Asl Salerno.

“Rinnovo al commissario Maurizio Bortoletti e alla dottoressa Giovanna Esposito l’invito a confrontarsi veramente con il territorio, per conoscere le peculiarità che lo rendono completamente diverso dalle altre aree della provincia, prima di procedere ad un ridisegno complessivo del sistema di emergenza dell’Asl di Salerno che pare studiato solo su carta – conclude Feola – La parte meridionale della nostra vastissima provincia non può continuare ad essere inascoltata e penalizzata da scelte calate dall’alto e francamente incondivisibili».

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta