Scafati, in centinaia in piazza per dire ‘no’ alla chiusura dell’ospedale Scarlato

165

E’ il terzo anno consecutivo che viene organizzata la manifestazione sull’argomento “ospedale Mauro Scarlato”a Scafati. Ovviamente come gli altri anni chi sperava o spera ancora in una riapertura dello stesso è rimasto parecchio deluso. La giornata di ieri è più appropriata definirla come giornata commemorativa e simbolica in ricordo dell’ ex ospedale ma soprattutto è servita da passerella politica per le prossime elezioni amministrative di Scafati a tutti i politici scafatesi(sia di destra che di sinistra). È chiaro che è da apprezzare lo sforzo di centinaia di cittadini che hanno dedicato un intero pomeriggio per esprimere tutta la rabbia ma anche la speranza per un diritto ormai perduto.  Ed alla fine della stessa non sono mancati i malumori e le doglianze della popolazione scafatese anche sullo stesso corteo. La manifestazione è iniziata alle 18 a Scafati presso piazza Vittorio Veneto ed è terminata al tramontare del sole alle 8.30 nell’ingresso dell’ex nosocomio. Alla manifestazione hanno partecipato  le maggior parte delle autorità politiche ed amministrative scafatesi e non.  Di grande rilievo e segnale è stata la presenza del sindaco Pasquale Aliberti che ha dichiarato ,nonostante alcune scaramucce e diverbi:”la fine dei lavori di ristrutturazione è alle porte. Ci troviamo in una fase decisiva della riconversione del Mauro Scarlato. Su questa tematica la città deve rimanere unita nonostante le diversità ideologiche e partitiche”. Alla fine la manifestazione non servirà a riaprire l’ospedale ma è stata comunque positiva come segno di incoraggiamento alle autorità politiche per evitare l’oblio e di impegnarsi per questa battaglia comune.

Aniello Danilo Memoli

Share

Lascia una risposta