Castellammare, Guardia Costiera: al via ‘Mare Sicuro 2012’

198

Al via la nuova stagione balneare con la sicurezza garantita dall’impegno costante della Guardia Costiera.

Ufficiali e sottufficiali della Capitaneria di Porto della cittadina stabiese, comandata dal Capitano di Fregata Giuseppe MENNA, con la collaborazione degli Uffici Locali Marittimi di Vico Equense, di Piano di Sorrento e di Massa Lubrense, lavoreranno affinché le nostre spiagge e il nostro mare siano utilizzati all’insegna della sicurezza e del rispetto dell’ambiente. L’operazione “MARE SICURO 2012”, promossa dal Comando Generale delle Capitanerie Di Porto, come gli anni precedenti si pone tre obiettivi: salvaguardia della vita umana in mare, sicurezza della navigazione, tutela dell’ambiente marino.

Su questi tre concetti cardine si inserisce anche l’attività di divulgazione circa le principali norme in materia di sicurezza portuale e della navigazione contenute nelle vigenti Ordinanze emanate dalla locale Autorità Marittima, come ad esempio l’Ordinanza di Sicurezza Balneare n. 39/2010, la quale detta tutte le prescrizioni da rispettare e che è necessario conoscere. È possibile scaricare l’Ordinanza dal sito:

www.castellammaredistabia.guardiacostiera.it

“Mare Sicuro 2012” avrà inizio il prossimo lunedì 18 giugno, la Guardia Costiera di Castellammare di Stabia ha predisposto un programma di interventi con uomini e mezzi da impegnare quotidianamente, per terra e per mare, in controlli mirati alla verifica del rispetto delle norme in materia di navigazione da diporto e traffico mercantile, tutela della vita umana in mare, nonché verifiche e controlli in materia di demanio, ambiente e pesca per una tutela del mare e del territorio a 360 gradi

“Ogni giorno gli uomini ed i mezzi navali della Guardia Costiera – ha commentato il Comandante Giuseppe MENNA – saranno impiegati sul rispetto dei limiti di velocità delle unità navali, sull’utilizzo dei corridoi di lancio per l’atterraggio delle imbarcazioni sulle spiagge, sul rispetto delle distanze minime dalla costa (200 metri dalle spiagge e 100 metri dalle coste a picco) e per verificare affinché gli stabilimenti balneari rispettino gli standard di sicurezza prescritti dall’Ordinanza di Sicurezza Balneare. Particolare attenzione, inoltre, sarà posta per la tutela dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella. Infine ricordo che i cittadini possono rivolgersi a noi chiamando il numero blu per le emergenze in mare1530”, gratuito ed attivo 24h su 24h.”

Tutte le informazioni possono essere trovate sul sito www.guardiacostiera.it, nella apposita sezione “Mare Sicuro”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta