San Giorgio a Cremano: ufficializzata la giunta del sindaco Giorgiano

206

Il sindaco Mimmo Giorgiano ha nominato mercoledì scorso la giunta comunale della città alle falde del Vesuvio. Dopo oltre un mese di attesa, il primo cittadino, che si appresta a governare per il suo secondo mandato dopo il successo elettorale dello scorso maggio, manterrà le deleghe proprie di ufficiale di governo, oltre a quelle all’ambiente, al turismo, alla sicurezza urbana, alla Polizia Municipale, ai servizi demografici, alla comunicazione, ai servizi cimiteriali ed al personale.

Nominato vicesindaco il senatore Aniello Formisano, segretario regionale di Italia dei Valori, con le deleghe al bilancio ed ai fondi comunitari. Tre assessorati per il Partito Democratico. Giorgio Zinno, vicesindaco uscente, riottiene le deleghe ai lavori pubblici ed alla valorizzazione del patrimonio, aggiungendo quelle all’urbanistica, all’ attuazione del programma ed al sostegno alle associazioni. Michele Carbone ricoprirà il ruolo di assessore alle politiche giovanili ed alla innovazione, mentre Felice Giugliano all’infanzia, scuola ed avvocatura. Zinno, consigliere maggiormente votato lo scorso maggio, Carbone e Giugliano decadono da consiglieri comunali ed al loro posto rientreranno nella civica assemblea tre consiglieri eletti nel 2007, Giovanni Marigliano, Stefano Corsale e Luigi Bellocchio. Sinistra, Ecologia e Libertà presente in giunta con Luciana Cautela, che continuerà ad occuparsi di politiche sociali. Spazio anche per i Verdi, che pure non hanno eletto nessun consigliere nella scorsa tornata elettorale. Nominato assessore al commercio il commissario regionale, nonché esponente nazionale del Sole che Ride, Francesco Emilio Borrelli, avente già alle spalle un’esperienza amministrativa come assessore della giunta provinciale guidata da Dino Di Palma.

“Ci ho messo qualche giorno in più – ammette il sindaco Giorgiano – ma ho nominato la squadra migliore per governare la città nei prossimi cinque anni. La nuova giunta rappresenta, infatti, un giusto mix di competenze tecniche e politiche, di gioventù ed esperienza. Ringrazio in particolar modo il senatore Formisano, rimessosi in gioco dopo una esperienza da vicesindaco molti anni fa a Torre del Greco e che ho voluto al mio fianco proprio per la grande stima e rispetto che ho per la sua persona, nonostante gli  equilibri politici suggerissero una differente modulazione degli incarichi. Ho voluto nella mia squadra anche il principale dirigente regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli – continua il primo cittadino sangiorgese – per rimarcare il mio patto con la città e dare dimostrazione del grande apprezzamento che ho per i partiti che hanno condiviso con me lo sforzo elettorale ma che non sono riusciti ad eleggere propri rappresentanti in consiglio. Il coinvolgimento di tutte le forze del centrosinistra nella vita amministrativa per me sarà fondamentale. Abbiamo un enorme lavoro da portare avanti nei prossimi cinque anni. I presupposti per fare bene ci sono tutti, da oggi io e la mia giunta siamo già al lavoro nell’esclusivo interesse della città”. Rimane una casella vuota: manca il settimo assessore che probabilmente dovrebbe spettare all’Api.  

                                                                                                                                 Claudio Di Paola

Lascia una risposta