Torre Annunziata, blitz antidroga: arrestate 22 persone. In manette anche il neomelodico Tony Marciano

164

In manette 22 persone a Torre Annunziata, affiliate del clan Gionta, per traffico di stupefacenti tra cui Tony Marciano, cantante neomelodico. L’accusa è di traffico di stupefacenti aggravato dal metodo mafioso e, secondo le indagini, sembra fosse tra i finanziatori e gli organizzatori del giro di spaccio. Spaccio che puntava anche sull’amnesia: tipo di droga molto diffusa tra i giovani; un mix di marijuana di pessima qualità e altre sostanze psicotrope dagli effetti ritenuti molto pericolosi e che determina, per l’appunto, l’amnesia. Stamani il blitz dai carabinieri del nucleo investigativo di Torre Annunziata che ha permesso di scoprire un traffico di droga dall’Olanda all’Italia.

Metteva anche i capitali necessari per importare la droga dall’Olanda Ciro Marciano, in arte ‘Tony Marciano’, cantante neomelodico molto noto in Campania ma, soprattutto, secondo una indagine dei carabinieri di Torre Annunziata, abbastanza organico al clan Gionta da gestire un giro di droga che attraverso la cosca si faceva arrivare. Le indagini che hanno portato all’arresto di 22 elementi del clan Gionta indicano anche che Marciano investiva nell’affare denaro personale, per poi spacciare sostanze stupefacenti tra le sue conoscenze. Marciano è tra gli arrestati del blitz di oggi.

Share

Lascia una risposta