A Torre Annunziata “Libera Nike”: associazioni e cittadini uniti per sostenere l’arte

344

Nasce, grazie alle associazioni Esseosse Cultura e Ambiente, Archeoclub “Mario Prosperi”, Ex Allievi Don Bosco, C.S.S. “Nicolò D’Alagno”, la Misericordia di Torre Annunziata e l’Associazione Madonna della Neve, il progetto “Libera Nike” . L’evento,che si terrà venerdì  13 luglio dalle 19:30 alle 24:00, rientra nella più ampia manifestazione organizzata da GiraOplonti per raccogliere firme per l’istituzione del Museo Archeologico di Oplontis.

In particolare, i volontari della Misericordia si occuperanno della parte tecnica relativa all’illuminazione e dell’animazione per i bambini. Membri di altre associazioni, come Fratres e Caffè Letterario, e numerosi artisti e cittadini impegnati a vario titolo in attività sociali e artistiche, hanno deciso di appoggiare il progetto. Il Comune patrocinerà l’evento.

Ad ospitare la rassegna sarà un’area all’interno del Lido Risorgimento.
Gli eventi legati all’iniziativa sono tutti volti a sostenere la salvaguardia del patrimonio artistico e culturale di Torre Annunziata. Grande attenzione sarà data anche ai temi sociali ed ambientali: le “Mamme Vulcaniche”  avranno a disposizione lo spazio per uno stand in cui discutere di ambiente e legalità; il Liceo Giorgio De Chirico allestirà una mostra tematica sulla “Camorra”.

Durante la serata sarà allestita dall’associazione Elianes, una mostra di oggettistica artigianale ed il fotografo Giuseppe Riso installerà una mostra tematica.

Libera Nike comprenderà una serie di manifestazioni artistiche e ludiche particolari e diverse tra loro presentate da gruppi ed associazioni diverse. Tanto per cominciare, Pompei Rivive A.R.S., associazione i cui membri si occupano di rievocare la storia romana, metteranno in scena una lotta tra gladiatori e ne spiegheranno le tecniche di combattimento. Gli Zampognari del Vesuvio allestiranno una mostra di antichi strumenti pastorali e durante la serata offriranno al pubblico anche un’esibizione. La serata terminerà in allegria con i balli popolari e quindi tarantella e tammorra.

 Anna Bottone

Share

Lascia una risposta