La comicità di Biagio Izzo al Quisisana Jazz Events di Castellammare di Stabia

Al Quisisana Jazz Events va in scena la comicità di Biagio Izzo. L’attore domenica 29, alle 21,30, alle Antiche Terme di Stabia, terrà lo spettacolo “Tutti con me”, nell’ambito della rassegna organizzata dalle associazioni Oasis Onlus, Tea&m, Iezzo global management insieme al Comune di Castellammare di Stabia. Allegria e spensieratezza saranno gli ingredienti di una serata in cui il pubblico avrà l’occasione di vivere piacevoli ore di teatro. “La bravura di Biagio Izzo attrae sempre numerosissimi spettatori – afferma Lello Radice, attore e presidente della  Tea&m – ne sono la prova questa serata, che ha già registrato il tutto esaurito, e lo spettacolo che ha portato in scena durante la stagione di prosa del teatro Supercinema, che ha riscosso grande successo”.

Biagio Izzo e i personaggi da lui portati in teatro, al cinema e in televisione, s’intrecciano con la storia di una giornalista e del direttore responsabile di palcoscenico, entrambi calati dal nulla durante lo spettacolo, in forma di monologo, che Biagio sta tenendo sul palco del teatro dove si esibisce. La donna piombata in scena senza preavviso e con fare sospetto dichiara di dover realizzare un servizio giornalistico sulla società italiana contemporanea per conto della testata Cultura & Società, il magazine presso cui lavora. Biagio stava introducendo un suo monologo quando se l’è trovata davanti all’improvviso. La sedicente giornalista afferma fra l’altro che il direttore di palcoscenico sia stato informato del lavoro che deve svolgere e che questi l’abbia pure autorizzata. Biagio non sapeva nemmeno che ci fosse un direttore responsabile di palcoscenico, ma immediatamente si rende conto di essere al centro di una situazione al limite del paradossale.
La storia si tinge di giallo quando la giornalista rivela a tutti il suo volto crudele di spietata killer con missione di uccidere. Appare chiaro anche che il direttore, complice della donna, sia la mente di un piano diabolico. Il braccio e la mente, il gatto e la volpe, Bonnie and Clyde, Diabolik e Eva Kant. E il disegno criminoso? Terrificante. I due vogliono sopprimere tutti i personaggi interpretati da Biagio Izzo – Bibì, Assunta, Amedeo, Avana Nove, Valà – sancendo ogni esecuzione con un inequivocabile messaggio: Cancelled! Ma chi sono questi sinistri figuri e soprattutto perché tanta ostinazione nel portare a termine con incomprensibile accanimento una serie di efferati delitti? Il pubblico potrà scoprirlo guardando lo spettacolo.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteEmergenza sicurezza nella storica frazione Miglio d’Oro di Ercolano
SuccessivoNapoli, il caldo africano e il senso civico ritrovato a “Mappatella beach”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.