Legalità in scena con MagicaMenteMusical

291

Estate di lavoro per l’ associazione MagicaMenteMusical, impegnata nella realizzazione di uno spettacolo ispirato al libro di Ulisse Di Palma “Vittime di mafia. Nome comune di persona”, sulla storia di Gennaro Musella, imprenditore salernitano ucciso da un’auto bomba nel 1982. Ancora una volta uno spettacolo musicale per porre l’accento e l’ attenzione delle persone su temi sempre caldi, come quello della legalità. Ancora una volta l’impegno e la passione di due imprenditori torresi come Ciro Orofino e Vincenzo Setaro, che lavorano alla realizzazione dello spettacolo con più di trenta ragazzi, anch’essi torresi, e con la collaborazione dei ballerini della scuola di danza “Le Divine” di Pompei, per mettere in scena con il massimo della professionalità possibile un musical che stavolta porteranno in giro per la costiera amalfitana con diverse date estive. Si parte il 4 di agosto da Minori, serata iniziale alla quale prenderà parte anche il figlio minore del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa; si continua con la data del 31 agosto, a Scala, nell’ ambito del festival di rilevanza nazionale “Scala incontra New York”, ripreso anche dalla Rai, per concludere con le date di settembre, l’1 a Cetara e l’8 nella suggestiva cornice della Valle dei templi di Paestum. Continua quindi l’impegno dell’ associazione “pompeiana dal cuore torrese”, come ama definirla lo stesso Orofino, che da anni porta avanti con passione la promozione di un’immagine pulita e impegnata di Torre Annunziata, per cercare di farla uscire dai soliti stereotipi negativi nella quale è intrappolata. Fondamentale come sempre la collaborazione fattiva che arriva dall’associazione di impegno civile “Riferimenti”, coordinamento nazionale antimafia della Gerbera Gialla, e da uno degli sponsor, partner di tutte le iniziative della MagicaMenteMusical, quella pasta Setaro che esporta ancora con successo in tutto il mondo l’arte bianca di Torre Annunziata e che stavolta, in occasione di questo breve tour estivo è pronta a realizzare un formato di pasta ad hoc, che parli in maniera evidente dell’impegno sociale in favore della legalità e della pace portato avanti dall’ associazione. Un nodo della pace e della legalità, un nodo di pasta, che verrà offerto ai sindaci dei comuni nei quali si svolgerà lo spettacolo in queste serate estive, un segno tangibile del buon lavoro torrese e dei principi che l’associazione si propone sempre di promuovere. Iniziative hanno lo scopo di sensibilizzare sempre di più l’opinione pubblica e soprattutto le autorità competenti, per arrivare ad una maggiore consapevolezza e valorizzazione del nostro territorio, che offre un patrimonio umano, storico, culturale e artistico di altissimo livello, che meriterebbe molta più attenzione.

Laura Scarpa

Share

Lascia una risposta