Molina di Vietri sul Mare: Cirielli ricorda caduti italiani e i militari dello sbarco di Salerno

Il presidente della Provincia di Salerno, on. Edmondo Cirielli, questa mattina, ha presenziato alla cerimonia in memoria dei caduti civili e militari dello sbarco di Salerno, a Molina di Vietri sul Mare, dove per l’occasione è stato restaurato un bunker difensivo dell’epoca, che si erge lungo la SS. 18, ai piedi dell’abitato di Vetranto, sul territorio del comune di Vietri Sul Mare, in prossimità del confine con Cava de’ Tirreni.

“Un’occasione – ha spiegato il presidente Cirielli – per rendere onore a tutti i soldati e ai militari che hanno combattuto e a quelli che ancora oggi combattono per la pace, la libertà e soprattutto per la sicurezza nazionale”.

“Nel settembre del ’43 – ha ricordato – gli angloamericani con l’operazione “Avalanche” ingaggiarono nel Golfo di Salerno una cruenta battaglia con le truppe tedesche che presidiavano la terraferma. Persero la vita molti civili e tanti militari, da ambo le parti”.

Dopo il picchetto della rappresentanza militare dei Gonfaloni della Provincia e dei Comuni di Vietri sul Mare e Cava de’Tirreni, il presidente Cirielli ha scoperto la lapide nella quale si omaggia “a sessantanove anni dallo Sbarco di Salerno, quanti perirono in quei giorni dell’ultimo conflitto mondiale, la cui conclusione inaugurò una stagione di prosperità e democrazia, assicurata dall’Alleanza Atlantica (NATO). Proprio il Trattato del Nord Atlantico, siglato da quelle Nazioni, allora in guerra, garantisce ancora libertà e pace nel mondo”.

Alla cerimonia hanno partecipato, tra gli altri, l’assessore provinciale Luigi Napoli, i consigliere provinciali Alessandro Schillaci, Pietro Stasi e Giovanni Fortunato, il sindaco di Cava de’Tirreni, Marco Galdi, il sindaco di Vietri sul Mare, Francesco Benincasa, autorità civili e militari, oltre a numerosi amministratori dei Comuni di Cava de’Tirreni e Vietri sul Mare.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteIannone: “De Luca assente a San Matteo, presente a San Ciriaco”
SuccessivoA San Giuseppe Vesuviano la gara podistica “Alle falde del Vesuvio”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.