Rinascimento Volley Volla: buone le prime

192

Inizio stagione con la Coppa Campania per Rinascimento Volley Volla neo promossa in serie C che  esce vincitrice dal doppio confronto e del girone da tre con l’ASD Volley Casalnuovo, conquistando anche il passaggio al turno successivo; il nuovo sponsor Rinascimento Mobili di Luciano Manfellotti, non poteva essere onorato in modo migliore.


La prima gara disputata a Casalnuovo termina 3-1 per il Volla con i parziali (25-18, 26-24, 19-25, 25-21) è stata davvero una bella gara con i casalnuovesi un osso duro che dopo aver perso i primi due set, con il calo in ricezione del Volla complice anche una battuta troppo semplice, nel terzo set rimette la gara in discussione con Ruotolo al centro che si esalta e trascina la squadra, Volla ritrova in Di Giulio un riferimento importante, anche se Riccio ancora affaticato da una preparazione fisica che ancora si fa sentire, è impreciso, ma sono le belle difese da entrambe le parti con Affinito nel Casalnuovo che si distingue e Salvatore nel Volla che entusiasmano un pubblico deliziato da azioni lunghe e spettacolari e il Presidente Vannelli del Volla, presente a questa prima uscita ufficiale, non può che manifestare con un largo sorriso, a fine gara, la sua soddisfazione.

La seconda gara si disputa nella palestra dell’Istituto Comprensivo Vittorio De Sica di Volla, che sarà il campo di gara per tutto l’anno del Volley Volla, sia per la squadra maschile di serie C che femminile di serie D, (le attività giovanili continueranno presso la scuola Serao), la struttura è l’unica sul territorio comunale che risponde alle dimensioni, secondo quanto stabilito dalla normativa vigente relativa ai campi di gara a livello regionale.

Le difficoltà sorte per ottenere il campo, sono state superate grazie al Sindaco Guadagno e al Dottor Borrelli, che si sono prodigati affinchè i lavori di adattamento della struttura venissero eseguiti il più presto possibile, in modo che il Volla possa continuare a giocare nel Comune di origine e non emigrare, come in un primo momento, la conquista della nuova categoria, aveva fatto temere.

Ospiti di questa prima gara casalinga stagionale è la Pallavolo Ischia, che per una curiosa coincidenza veste gli stessi colori dei padroni di casa con colori invertiti.

L’esordio casalingo per il Rinascimento Volley Volla è anche occasione di partecipazione per molti appassionati, in primis le squadre giovanili,  molte rappresentanti della squadra femminile e tanti genitori e amici, come l’assessore Pipolo venuto ad augurare una buona annata sportiva, così come il Presidente di Vola Alto De Luca, tutti accorsi a sostenere e vedere da vicino questa squadra, che ha tanto entusiasmato e che parte in questo nuovo campionato con il giusto timore da squadra matricola ed inesperta piena com’è di tanti giovani.

L’emozione è tanta e si manifesta tutta con un primo set dove subìto un parziale di 4-0 iniziale, i vollesi non riusciranno a rimontarlo, pur riducendo in più occasioni, a due sole lunghezze lo svantaggio.

Mister Gianpaolo Caserta che ritrova in panchina anche il suo secondo Sante Cossentino, schiera Riccio-Salvatore, Di Giulio-Orefice, Di Costanzo-Forlenza, libero Mautone, l’Ischia assente l’allenatore è accompagnata dal dirigente Lucibello, schiera Amitrano-Armidoro, Di Iorio-Buono, Minichini-Iacono, libero Ferrandino.

Nel secondo set Di Giulio suona la carica e nonostante la fatica con i carichi di una preparazione ancora in corso, la squadra risponde, incitata anche dai compagni della panchina instancabili a dare suggerimenti e ad incitare, nonostante Amitrano il palleggiatore ischitano, più volte si dimostra abile ad ingannare il muro vollese e ha una buona distribuzione di gioco, il Volla, difende e comincia a concretizzare in attacco non solo con Di Giulio, ma anche Salvatore e Orefice, quando non vengono messi in condizione di chiudere palla a terra, giocano molto sulle mani del muro.

Di Costanzo è un po’ alterno, ma cresce durante la gara, come cresce anche Riccio che nonostante un ginocchio dolorante non molla una palla, bene in difesa Mautone, un po’ più incerto in ricezione, così come Forlenza che mostra un’intesa da perfezionare con Riccio, dall’altra parte quando comincia a calare il rendimento di Ferrandino e Buono in ricezione, il muro vollese diventa impenetrabile, è un crescendo con un quarto set monologo dei padroni di casa, finisce 3-1 (20-25, 25-18, 25-18, 25-13).

Concetta Anacleria

Lascia una risposta