Mazzarri e Cannavaro:”In Europa come in Campionato”

197

Walter Mazzarri e di Paolo Cannavaro in vista della gara di Europa League fra Psv e Napoli, hanno rilasciato alcune dichiarazioni in Conferenza Stampa da Endhoven. Ecco quanto evidenziato da ilgazzettinovesuviano.com:

Paolo Cannavaro: “A prescindere dalla competizione, indossare la fascia da capitano è un onore, ma anche una grande responsabilità soprattutto in una competizione europea. Difesa bunker? Non si tratta sempre di una questione di schieramento. Da quando c’è Mazzarri il nostro reparto ha sempre avuto una solidità difensiva. L’anno scorso abbiamo incassato troppi gol in gare che dominavamo “.

Mazzarri:“Il nostro modo di giocare non cambia, nemmeno in Europa. Curiamo come al solito le due fasi, senza dimenticarci che questo è un altro anno di crescita. I giovani? Devono trovare spazio in Europa per migliorare ancora di più. Il calcio sta cambiando, una squadra sconosciuta può mettere in difficoltà una più celebre. Basta vedere la gara della Juventus ieri sera. Avere quest’anno una rosa di 22 elementi è un valore aggiunto rispetto alla scorsa annata, è aumentata la competitività nei ruoli”.

Cannavaro: “Non pensiamo all’Udinese, per il mister ogni gara deve essere preparata al massimo ed è soprattutto un esame. Quest’anno ci siamo posti l’obiettivo di pensare alla gara singola per poi fare i conti. Avversari? Se li affrontiamo come stiamo giocando le ultime gare non ci saranno problemi. Ieri ho visto molta tensione nei calciatori della Juve, loro avevano molto rispetto per gli avversari a differenza di molti addetti ai lavori che non calcolavano gli ucraini”. 

Mazzarri: “La Juve fa meno paura dopo ieri? Direi che mi fa più paura lo Shakthar, penso a cosa dicevo un anno fa: giocare ogni tre giorni non è facile, non puoi essere sempre al top. Ho fiducia in chi giocherà domani perchè tutti possono insediare tutti: Donadel era l’unico ad aver fatto la Champions, Dzemaili è un titolare, Dossena è utile nell’alternanza dei doppi ruoli. L’unico in odore di staffetta può essere El Kaddouri, deve fare solo quello che gli ho chiesto sul piano tattico. I giovani vanno fatti giocare per farli crescere”. 

Mazzarri: “Ecco la formazione che scenderà domani in campo:  Rosati, Fernandez, Cannavaro, Aronica; Mesto, Dzemaili, Donadel, El Kaddouri, Dossena; Insigne, Vargas. Non stiamo sottovalutando l’Europa League, le nostre strategie rientrano in una strategia di valorizzazione di tutta la rosa a disposizione. Prendete ad esempio Insigne, in Italia mi dicono sempre perchè non lo fai giocare?” .  Blitz della Guardia di Finanza? “Non siamo preoccupati, il club ha fatto un comunicato. Nessuno dei nostri è coinvolto, figuriamoci se dobbiamo temere qualcosa che dobbiamo giocare.Van Bommel? Stiamo preparando le giuste contrapposizioni in mediana anche se abbiamo fatto solo due allenamenti”.  

Cosimo Silva

 

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta