Sant’Antonio Abate, operazione “Chicago”: 6 arresti per droga ed estorsioni

352

Blitz dei carabinieri a Sant’Antonio Abate. Con l’operazione “Chigago” finiscono in manette sei persone per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga e tentate estorsioni. I carabinieri della compagnia di Castellammare, agli ordini del capitano Gennaro Cassese e del tenente Carlo Santarpia, e coordinati dalla Dda di Napoli, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Napoli nei confronti di: Gerardo Bozzaotre di 53 anni; Catello Iovine di 38 anni; Antonio D’Auria di 28 anni; Sabato Aniello di 61 anni; Salvatore De Riso di 36 anni e Sabato De Riso di 34 anni. I primi quattro sono indagati per associazione a delinquere finalizzata alla coltivazione ed al traffico di marijuana, mentre i fratelli De Riso sono accusati di un tentativo di estorsione a danno di un’azienda abatese operante nel settore del movimento terra, reato aggravato dal metodo mafioso. Le indagini si sono protratte dal gennaio 2008 al marzo 2009 e sono state avviate a seguito di una denuncia sporta da un soggetto vittima di estorsione. L’inchiesta ha consentito di: individuare un’associazione finalizzata alla coltivazione, produzione e vendita di marijuana; delineare la struttura del legame associativo tra gli indagati; sequestrare l’intera piantagione di circa 120 piante; accertare una tentata estorsione ai danni di un imprenditore edile abatese impegnato in lavori di realizzazione della rete fognaria comunale. In particolare gli indagati avrebbero chiesto all’azienda un “regalo” per proseguire serenamente i lavori.

Share

Lascia una risposta