Ottaviano: si è dimesso il sindaco Iervolino

374

Sulla scia di molti sindaci campani, Mario Iervolino, Sindaco di Ottaviano, nella serata di lunedì 8 Ottobre 2012, ha rassegnato le sue dimissioni dalla carica di primo cittadino della cittadina vesuviana. Iervolino, prima di rendere ufficiale la propria decisione, alle 18.30 al Comune di Ottaviano, nella sala giunta, ha tenuto una riunione alla presenza di tutti gli assessori comunali e dei consiglieri di maggioranza. In questa riunione, Iervolino,  ha avuto modo di confrontarsi con la sua maggioranza su quanto stava per decidere ed ha spiegato i motivi che lo stavano spingendo a prendere la strada delle dimissioni. La riunione è durata fino alle 19.20. Alle 19.38, le dimissioni erano ufficiali, fino al punto di rimbalzare su Facebook, in modo totale che tutti i cittadini sapessero. L’atto è stato depositato al protocollo generale in maniera tale che l’indomani chiunque avesse voluto, avrebbe potuto prenderne visione. Lo stesso atto, è stato inviato al segretario comunale e al presidente del Consiglio nella mattinata di martedì 9 Ottobre e che i consiglieri comunali hanno ricevuto il documento attraverso posta elettronica alle ore 12:48. Infine, per completezza, il documento è stato inviato alla Prefettura di Napoli nel primo pomeriggio del giorno stesso. Dimissioni di tipo tecniche, legate alla possibilità di Iervolino, di rientrare nella lista PD per il prossimo turno di elezioni politiche fissato per Aprile 2013. Dimissioni necessarie perché vige la incompatibilità tra la carica di sindaco e quella di parlamentare. È stato lo stesso Iervolino, a confermare la scelta di dimettersi da primo cittadino ottavianese, per mettersi a disposizione del partito per una candidatura che rappresenti l’intero territorio vesuviano. “Intendo impegnarmi per il territorio vesuviano” ha fatto sapere l’ormai ex tricolore ottavianese che gode dell’appoggio e del sostegno della sua maggioranza per supportare la sua candidatura alle elezioni politiche di Aprile 2013. Ed ora cosa accade? Le funzioni amministrative sono passate nelle mani del vicesindaco Francesca Ambrosio. Iervolino, ha venti giorni di tempo (fino al 28 Ottobre), per ritirare le proprie dimissioni. Nel caso in cui le dimissioni vengano confermate, sarà un commissario “ad acta” a portare il paese alle prossime elezioni amministrative. Voto anticipato quindi che riapre i scenari, e mette in moto la macchina elettorale.

Pasquale Annunziata

Share

Lascia una risposta