Mobilità: a Napoli nuovo polo europeo per la formazione sostenibile

193

Napoli si prepara ad accogliere un doppio appuntamento sulla mobilità sostenibile organizzato dall’ANEA, nell’ambito del progetto europeo “Transport Learning”, che vede il coinvolgimento di oltre 15 partner comunitari, coordinati dalla Technische Universitaet Dresden (Germania), incentrato sulle criticità e sui progetti in materia di integrazione tra percorsi pedonali, piste ciclabili e trasporti pubblici, con particolare attenzione per tutte le attività capaci di migliorare il processo di socializzazione del trasporto sostenibile.

Nel dettaglio, si segnala martedì 16 ottobre il corso di formazione gratuito, “Zone pedonali e piste ciclabili”, rivolto agli attori del sistema dei trasporti, ai privati cittadini, alle Agenzie per l’Energia e alle Pubbliche amministrazioni, che sarà tenuto da docenti dell’Eco Institute di Bolzano da esperti in mobilità e trasporti.

L’utilizzo delle biciclette si sta diffondendo in misura sempre maggiore a Napoli e in Italia come testimoniato dai recenti dati nazionali che attestano come la vendita di biciclette abbia raggiunto quella delle automobili nel 2011. Infatti, confrontando i dati forniti dall’ACI e dall’Ancma, nel 2011, sono stati 1.748.143 veicoli a due ruote venduti contro le 1.750.000 auto, con dati previsionali che danno per il prossimo anno lo storico sorpasso delle biciclette.

Il 18 e il 19 ottobre si terrà invece, sempre a Napoli, il corso Transport Learning “Formazione su tecniche di comunicazione”, tenuto da docenti universitari ed esperti in mobilità e trasporti, provenienti da 8 paesi europei, indirizzato sempre agli attori del sistema dei trasporti, ai privati cittadini, alle Agenzie per l’Energia e alle Pubbliche amministrazioni.

Per Michele Macaluso, direttore ANEA, “i corsi, nati con il sostegno dell’Unione Europea, sono orientati ad irradiare nella cittadinanza napoletana le buone pratiche della mobilità sostenibile e in particolare dell’utilizzo delle biciclette, che si sta diffondendo in misura sempre maggiore a Napoli, grazie alla messa a punto della pista ciclabile e alla rilevazione che le principali direttrici della città, da est a ovest, presentano pendenze molto leggere, comprese tra il 2 e il 5% e dunque facilmente percorribili, mentre per i percorsi più impegnativi, un ruolo fondamentale è svolto dalla funicolare che consente di trasportare gratuitamente il proprio veicolo a 2 ruote.

Share

Lascia una risposta