Gragnano: il faro della chiesa è mirato male, i cittadini protestano

334

Un intero condominio di via Agerola, pieno centro di Gragnano, si trova da mesi a dover convivere con un problema notturno. Il faro che illumina la chiesa della Madonna del Carmine del Convento dei Frati Minori, infatti, è centrato male e finisce per “illuminare” anche le notti di decine di famiglie gragnanesi. Il problema è stato sollevato da Vincenzo De Simone, ex assessore comunale, residente proprio nell’edificio “colpito” di notte dal faro.

“Già a giugno ho posto il problema ai commissari prefettizi – afferma De Simone – ma non è stato preso alcun provvedimento. Basterebbe inviare sul posto un operaio per spostare leggermente il faro, in modo da far illuminare come si deve la bellissima facciata della chiesa del Carmine e rendere meno luminose le nostre notti. Per tutta l’estate,tanti residenti sono stati costretti a chiudere le persiane nonostante il forte caldo per non vedere completamente illuminate alcune stanze anche di notte”.

Il faro si aziona automaticamente al tramonto, e resta attivo praticamente per tutta la notte. “Speriamo che la situazione possa risolversi presto – conclude De Simone – anche perché basterebbero davvero pochi minuti per spostare il faro”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta