Agerola: cittadinanza onoraria per il giudice anticamorra Raffaele Cantone

Il sindaco Luca Mascolo ha conferito ieri mattina la cittadinanza onoraria a Raffaele Cantone, ex magistrato della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. Ieri mattina, nel corso di una manifestazione svoltasi presso il circolo Arci Biondo di via Sant’Antonio Abate, il giudice anticamorra ha ricevuto le chiavi del comune dei Lattari. “Conferiamo – ha affermato il primo cittadino – la cittadinanza onoraria ad un uomo vero, che a rischio della sua vita testimonia giorno dopo giorno  un impegno per un’Italia migliore, dimostrando che è cosa possibile, concreta e realizzabile”. Cantone, noto per la lotta al clan dei Casalesi e per aver ottenuto la condanna all’ergastolo di boss come Francesco e Walter Schiavone e Francesco Bidognetti, ha dedicato ad Agerola un capitolo del proprio libro. “Il magistrato – ha affermato Mascolo nel corso della manifestazione – si è occupato di una vicenda di malasanità che ha interessato una famiglia agerolese. E da qui è cominciato il suo legame con la nostra città”. Cantone ha invece affermato di essere “orgoglioso di aver ricevuto questa onorificenza e, da cittadino agerolese, d’ora in avanti sarò a disposizione per impegnarmi a contribuire al bene della comunità”. Al dibattito – convegno di ieri mattina erano presenti anche gli studenti delle scuole di ogni livello agerolese e don Tonino Palmese, referente campano dell’associazione Libera, impegnata nella lotta alle mafie.

Francesco Fusco

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano