Casalnuovo: loculo scoperto terrorizza cittadini

157
Al cimitero di Casalnuovo un loculo scoperto terrorizza i cittadini. Oblò e Verdi Ecologisti: ” il cadavere del defunto in bella mostra è stato coperto ultimamente da un lenzuolo solo dopo ripetute proteste di fronte ad uno spettacolo così macabro. Il comune deve intervenire prima della commemorazione dei defunti per non creare il panico nel cimitero”.
“Nel cimitero di Casalnuovo , denunciano Massimo Pelliccia dell’ associazione Oblò ed il commissario regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli , un loculo scoperto di un defunto sta provocando disagi e paure tra i cittadini. Lo sconcerto aumenta se si pensa che a giorni si recheranno migliaia di persone al cimitero in occasione del giorno della commemorazione dei defunti ed una scena così macabra potrebbe creare il panico tra i presenti. E’ un vero e proprio scempio quello che si presenta  alla vista delle centinaia di famiglie che frequentano il cimitero per far visita ai loro cari e che sono costretti a passare dinnanzi al corpo del defunto che è stato coperto da un lenzuolo solo dopo le ripetute proteste. Decine infatti sono state le segnalazioni pervenute agli uffici comunali preposti, che risalgono addirittura a quattro mesi fa”.
“Abbiamo chiamato i responsabili dell’area cimiteriale – continuano Pelliccia e Borrelli  – ma nessuno è mai andato a coprire quel loculo. I bambini sono terrorizzati nell’assistere a questa macabra scena.  Nessun tipo di copertura è stato apposta dinnanzi alla lapide, nemmeno di stoffa: il morto sta lì, in bella mostra, senza che nessuno se ne curi. La cosa sembra preoccupare solamente le donne che quotidianamente si recano al cimitero e che non ce la fanno più ad assistere a questo macabro spettacolo. Il defunto, molto probabilmente, non viene regolarmente onorato dai componenti della sua famiglia, che hanno lasciato anche il corpo all’
intemperie. Il Comune, nonostante le svariate segnalazioni fatte pervenire all’ufficio all’ingresso del cimitero, non si è ancora degnato di provvedere alla copertura del corpo. Anche il mancato rispetto delle leggi sulla sicurezza potrebbe rappresentare seri rischi per i frequentatori del cimitero di Casalnuovo. Ci sono infatti molti fili scoperti che potrebbero entrare facilmente a contatto con l’acqua usata per innaffiare i fiori sui loculi dei defunti”.

Lascia una risposta