Pareggio tra Juve Stabia e Cesena

147

Pareggio per 2 a 2 della J.Stabia contro il Cesena: le Vespe si fanno rimontare due volte dai romagnoli, che sono fortunati anche grazie alle decisioni arbitrali che gli regalano il rigore del momentaneo 1 a 1. La J.Stabia non ha giocato bene specie nel primo tempo essendosi fatta imbrigliare dal gioco ostruzionistico del Cesena. Nella ripresa le Vespe hanno cercato di lanciare i cuore oltre l’ostacolo senza fortuna. Troppo forse le troppe variazioni tattiche di miste Braglia nello scacchiere giallo-blu. Un pareggio che è utile per muovere la classifica ma resta l’amaroin bocca ai giallo-blu: troppi gli errori dei giallo-blu in questa partita specie dopo aver trovato il gol del 2 a 1 con Mezavilla miglior stabiese in campo.

Rivoluzione in casa giallo-blu: mister Braglia non convoca né Dicuonzo né Erpen per scelta tecnica, mentre Scognamiglio va in panchina. Ancora assenti Mbakogu, Zito e Bruno. In campo Figliomeni dopo lungo infortunio e subito il giovane Doninelli in campo. Le Vespe si mettono a rombo in campo con Doninelli davanti alla difesa e Mezavilla vertice alto. Nel Cesena subito Parfait. In attacco Defrel con Succi. Out Graffiedi, D’Alessandro, Belardi, Turchetta, Favalli, squalificati Iori e Caldirola.

Al 4’ J.Stabia pericolosa: testa di Danivelicius in area e ravaglia smanaccia in angolo. Al 7’ il cesenate Parfait a gioco fermo dà una manata a Figliomeni a centrocampo ma l’arbitro non vede il fallo , subito dopo Gorzegno si vendica con un fallo a centrocampo su un difensore cesenate e l’arbitro sorvola ancora. Nel fare fallo in gioco pericolo il difensore giallo-blu si fa male ed esce, al suo posto al 10’ entra Maury. Partita molto nervosa. Al 15’ Caserta ci prova direttamente da corner, Ravaglia devia in corner.  Il match appare povero di contenuti nelle prime battute. Al 28’ diagonale da destra di Danilevicius dalla distanza, gran parata di Ravaglia.  Molte interruzioni in campo : vari calciatori del Cesena a ogni contrasto fanno scena e restano a terra. C’è poco gioco e la partita non decolla. J.Stabia molto contratta, Cesena praticamente rintanato nella sua metà campo. Al 37’ Djokovic entra in ritardo netto su Genevier abbattendolo con una testata, l’arbitro Abbattista guarda e non interviene. J.Stabia poco efficace sulle fasce ed anche a centrocampo Doninelli non sembra in gran forma. Ben 5 minuti di recupero nel primo tempo . Al 47’ Gessa in contropiede, para Seculin. Questo è il primo tiro del Cesena nello specchio della porta. Non succede più niente. 0-0 il parziale, partita bruttissima.

Ad inizio secondo tempo fuori Maury poco in forma ,dentro Scognamiglio.  Al 5’ st Juve Stabia in vantaggio: cross in area cesenate, è lesto Mezavilla a stoppare ed ad infilare Ravaglia. E’ il gol dell’ex da parte del brasiliano della J.Stabia. Al 15’ gran tiro al volo di Caserta dai 30 metri, palla fuori. A 17’ l’arbitro Abbattista , su segnalazione del guardalinee di sinistra, regala un rigore al Cesena, in quanto il tiro di Rossi dalla distanza centra Caserta in area stabiese con le braccia conserte al petto in area . L’assistente vede un fallo di mani e lo segnala all’arbitro che aveva lasciato proseguire. Al 18’ trasforma Succi. Al 27’ entra Acosty al posto di Doninelli, J.Stabia con il 4-3-3. Al 28’ Cellini gira in area, Ravaglia para. Al 32’ la J.Stabia ritorna in vantaggio: pennellata di Genevier dalla sinistra su punizione, gran colpo di testa in area di Mezavilla a gonfiare la rete. Al 34’ Cellini perde palla, il Cesena parte in contropiede, Djokovic crossa al centro area da sinistra e Succi insacca solo in area . Al 40’ Caserta gran tiro al volo, miracolo di Ravaglia. Dopo 3 minuti di recupero termina il match: finale 2 a 2.

Tabellino

J.Stabia (4-1-2-1-2): Seculin 6 ; Baldanzeddu 6 , Figliomeni 5,5 ,Murolo 5,5 ,Gorzegno sv (10’ pt  Maury 5, 1’st  Scognamiglio 5,5); Doninelli 5 (27’ st Acosty 5,5) ; Genevier 6, Caserta 6,5; Mezavilla 7; Danilevicius 6, Cellini 5. A disp.: Nocchi, Agyei, Improta, Jidayi. All.: Braglia 5,5

Cesena (4-4-2): Ravaglia 6 ; Ceccarelli 5,5 , Comotto 6, Morero 5,5 (29’st Brandao 6) , Rossi 6; Gessa 5,5 (22’ st Tonucci 5,5) , Parfait 5,5,  Tabanelli 5,5, Djokovic 5,5; Succi  6,5, Defrel 5,5 ( 42’st Lapadula sv) . A disp.: Melgrati,  Meza Colli, Ballardini, Rodriguez. All.: Bisoli 5,5

Arbitro: Abbattista di Molfetta 4

Guardalinee: Longo di Paola – Tegoni di Milano

Marcatori: 5’ e al 32’ st Mezavilla (J) , 18’ st (rig) e al 34’st Succi

Ammoniti: Maury (J), Danilevicius (J), Djokovic ( C ), Murolo (J) , Succi (C )

Note: spettatori  2407 ( paganti 1002, abbonati 1405) per un incasso totale di  26.652 euro  . Angoli 14-2. Recupero 5’ pt- 3’ st

Domenico Ferraro

Lascia una risposta