Sant’Antonio Abate: blitz della finanza, 17 lavoratori in nero alla sagra della prochetta

221

Le fiamme gialle del Comando Provinciale di Napoli, nell’ambito di un’operazione volta al contrasto dell’evasione e allo sfruttamento del lavoro nero, hanno condotto un ampio intervento di controllo del territorio in occasione dell’ evento fieristico in corso nel Comune di Sant’Antonio Abate.

guardia di finanzaNel corso dei controlli, che hanno interessato gli stand predisposti per la fiera e dediti tra l’altro alla rivendita di bibite e alimenti, sono stati identificati tra i vari rivenditori 17 lavoratori risultati completamente in nero. Di conseguenza per  tre rivenditori è scattata la richiesta di chiusura dell’attività. Contestualmente le pattuglie operanti hanno contestato una serie di irregolarità relative alle mancate emissioni degli scontrini fiscali.

L’operazione di controllo economico del territorio da parte dei militari della Compagnia di Castellammare di Stabia, agli ordini del capitano Girolamo Franchetti, non ha riguardato solo il settore direttamente legato alla fiera; infatti, nel corso di quest’ampia operazione, i finanzieri hanno sottoposto a sequestro anche 7 videopoker e numerosi capi di abbigliamento ed accessori recanti marchi contraffatti.

In particolare, le attività di servizio sono state eseguite presso tre bar del vicino comune di Gragnano dove i militari hanno rinvenuto congegni da divertimento ed intrattenimento vietati dalla legge. I videogiochi, contrariamente a quanto previsto dalle disposizioni, erano funzionanti ed offrivano agli avventori la possibilità di praticare il gioco d’azzardo. Nel corso delle attività di servizio eseguite i militari rinvenivano, inoltre, presso uno degli esercizi commerciali controllati, numerosi capi di abbigliamento ed accessori di moda recanti marchi contraffatti, che venivano posti sotto sequestro.

In conseguenza dei fatti accertati i titolari dei bar controllati sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata.

Lascia una risposta