Ctl Campania, bello e sfortunato

240

ctl gran logoUn gran bel Campania mette alle corde il più quotato Monopoli ma alla fine si deve accontentare di un solo punto al termine di una partita ben interpretata e ben giocata dai ‘guerrieri’ biancazzurri. E’ una sfortunata deviazione su un tiro dal limite ad innescare il pari ospite nella ripresa, dopo che la prima frazione si era conclusa col Campania avanti grazie al gol del Di Matteo più giovane. Match giocato allo stadio ‘Barassi’ a porte chiuse e sotto una pioggerellina ‘inglese’ che ha reso il terreno assai viscido. Mister Campana ritrova a centrocampo Di Palma e Lopetrone dal 1’, mentre sugli esterni opta per Narciso e D’Agostino. In difesa Russo sostituisce lo squalificato Baratto, mentre davanti Di Matteo (classe ’80, ribattezzato Pocho dai compagni) agisce dietro il centravanti suo omonimo. In campo si vede un grande Campania, schierato alla perfezione da mister Campana, che sconta la prima delle due giornate di stop (in panchina il preparatore atletico Bosso): partenza sprint e doppia occasione limpida con Russo di testa e con Di Matteo II che al volo calcia di poco a lato. Il Campania è attento su ogni pallone e assedia il Monopoli nella sua metà campo. I pugliesi si fanno vedere solo con conclusioni da fuori: Vigliotti è vigile su De Tommaso, poi il sinistro carico di effetto di Strambelli si perde sul fondo. I due Di Matteo combinano bene e al 25’ il tiro del ‘Pocho’ sfiora l’incrocio. Poco dopo la mezzora arriva il meritato vantaggio: Pellini crossa dalla destra, Di Gennaro smanaccia, carambola in area piccola tra D’Agostino e un difensore biancoverde, Di Matteo II da rapace dell’area di rigore è il più veloce di tutti a catapultarsi sul pallone vagante e segna. Il Campania controlla bene il match e non corre pericoli. Al quarto d’ora della ripresa Trematerra rileva Di Matteo I mentre sul fronte pugliese De Luca inserisce Majella e Colella per Amato e Guacci. Al 22’ chance per il raddoppio del Campania: Trematerra pennella per la testa di D’Agostino che schiaccia, ma il portiere ospite si distende e sventa il pericolo. Tre minuti dopo il pareggio del Monopoli: un tiro senza pretese dal limite di De Tommaso trova una deviazione che mette fuori tempo Vigliotti che comunque riesce a respingere, Majella da due passi mette in rete il tap-in. Tiro di Montaldi, altra deviazione e palla che termina a lato; botta di Strambelli da fuori, Vigliotti c’è. Sul fronte opposto destro di Narciso e portiere che para in due tempi evitando il tap-in del neoentrato Carnicelli, all’esordio col Campania. Monopoli insidioso con una ripartenza che porta Lanzillotta a cercare il primo palo, ma Vigliotti si fa trovare pronto anche in questa circostanza. Finisce in parità una bella partita, col Campania che ha offerto un ottimo calcio contro una buona squadra costruita sicuramente per fare il salto di categoria: non facile, infatti, affrontare un avversario come il Monopoli a porte chiuse e con tutte le difficoltà logistiche e strutturali che il club napoletano deve fronteggiare.

SPOGLIATOI

“Una bella partita, che ha onorato il gioco calcio – sottolinea a fine gara il presidente del Campania Giovanni De Micco – le nostre partite sono così. Mi auguro che tutte le gare di serie D siano sempre così intense. Sarò sempre fautore di un calcio pulito, nuovo, sano: questo è il Campania, spero che allo stesso modo lo siano tutti i calciatori, tutti i dirigenti e tutti i tesserati del mondo del calcio. Ci siamo rimasti un po’ male per il pareggio, ma alla fine ciò che conta è il risultato: non dimentichiamo che di fronte avevamo una signora squadra, una squadra importante come il Monopoli”. “Per la maggior parte dei risultati che non ci hanno visto vincere c’è sempre da rammaricarsi – spiega mister Rosario Campana – purtroppo il calcio è questo, abbiamo affrontato col piglio giusto una squadra importante, alla quale abbiamo concesso un solo tiro in porta, credo, oltretutto, viziato forse anche da un fuorigioco. Onore al Monopoli che è riuscito a pareggiare: sono contento dei ragazzi e una volta ripresa la condizione fisica di chi sta rientrando ce la potremo giocare con tutti. Noi giochiamo un buon calcio, penso tra i migliori della serie D: può piacere oppure no, i ragazzi cercano di dare sempre il meglio, poi dall’altro lato ci sono gli avversari. Oggi ai miei dico bravi considerando che due giocatori (Di Palma e Lopetrone) venivano da un mese di fermo, poi ho perso Olivieri (infortunio all’occhio): ci prendiamo quello che di buono c’è oggi cercando di fare meglio alla prossima partita”. Il tecnico napoletano ha seguito il match dalla tribuna, dove ha scontato la prima delle due giornate di squalifica rimediate ingiustamente a Brindisi: “Lì sono stato espulso perché uscito dall’area tecnica, ma probabilmente non meritavo le due giornate: io voglio troppo bene a questa squadra e a volte mi faccio prendere da situazioni che vanno oltre. “Abbiamo fatto una partita importante – è il rammarico del direttore sportivo Marco Mignano – peccato pareggiare. Nel primo tempo la gara l’abbiamo fatta noi, nella ripresa loro l’innesto dell’attaccante del Monopoli siamo andati un po’ più in difficoltà: ai punti, però, credo il Campania meritava nettamente la vittoria. C’è rammarico per come è scaturito il gol del Monopoli, ma l’importante è muovere sempre la classifica”. “Bella prestazione – di tutta la squadra – sostiene Marco Di Matteo, al suo terzo gol con la maglia del Campania – era importante dare un segnale forte. Peccato per gli ultimi 20 minuti in cui fisicamente siamo un po’ calati, ma questa prova ci fa ben sperare nel futuro”.

Il tabellino

CTL CAMPANIA        1

MONOSPOLIS 1

CTL CAMPANIA: Vigliotti, Pellini, Russo, Cavallini, Bosco, D’Agostino, Di Palma, Lopetrone, Narciso, Di Matteo I (16’ st Trematerra), Di Matteo II (30’ st Carnicelli). A disp.: Lima, D’Alterio, Sommella, Puca, Keita. All.: Bosso (Campana squalificato).

MONOSPOLIS: Di Gennaro, Lacriola, Allegrini, Amato, (16’ st Colella), Paviglianiti, Lanzillotta, Marini, Guacci (16’ st Majella), Montaldi, Strambelli, De Tommaso. A disp.: Orizzonte, Grazioso, Cuoccio, Camporeale, Pereyra. All.: De Luca.

ARBITRO: Garoffolo di Vibo Valentia

MARCATORI: 32’ pt Di Matteo II (C), 25’ st Majella (M).

NOTE: partita giocata a porte chiuse. Ammoniti Cavallini (C), Di Matteo I (C), Carnicelli (C), Lacriola (M), Paviglianiti (M), Lanzillotta (M). Angoli 4-3 per il Campania. Rec.: pt 0’, 2’ st.

Lascia una risposta