Volla Volley, al final four di Coppa Campania

220

Volla 1Tra le tante parole utilizzabili per esprimere la gioia di questo traguardo, quella che meglio rende lo stato d’animo del momento, di chi ha fortemente voluto che questa squadra, da matricola, raggiungesse una vetrina prestigiosa come l’esperienza di queste finali, quella che racchiude meglio le tante emozioni, è gratitudine, quella che i dirigenti e i tifosi che seguono questa squadra esprimono per la dedizione e l’attaccamento che questi ragazzi dimostrano allenamento, dopo allenamento, partita, dopo partita.

Il Volla si presenta a contendere uno dei più prestigiosi trofei della stagione da matricola e con un gruppo giovane, con grande soddisfazione di Danilo Salvatore che ha tanto lottato perché il gruppo storico di quei ragazzini, che proprio con lui hanno iniziato dal minivolley, restasse a Volla nonostante tante attraenti sirene richiamavano diversi atleti verso altri porti, verso altri luoghi, lui si è prodigato più di tutti, affinché Volla  diventasse un porto sicuro dove ancora oggi continua a lavorare per permettere a tanti ragazzini di vivere esperienze così, una final four non è roba da tutti i giorni, si ricorderà per sempre, questa è la soddisfazione del Presidente Rosario Vannelli e del dirigente Alfonso Crisci, quest’ultimo factotum societario, che nell’ultimo si è avvicinato a tempo pieno ormai e che viene ripagato dalle prestazioni, dalla soddisfazione, che fa rima con ambizione, quella di poter continuare a coltivare un sogno, far crescere un gruppo di giovani che tante soddisfazioni ci hanno regalato in questi anni e che continuano a darne ripagando i sacrifici di una piccola realtà, che con umiltà e tanto lavoro cominciato con il minivolley, raccoglie ora i primi frutti, proprio il minivolley, dove tanti di questi giovanotti hanno cominciato con i primi palleggi e bagher, sono loro oggi ad insegnare a loro volta ai piccoli, come in una grande famiglia e parlando di famiglia, come non ringraziare la famiglia Riccio sempre presente a sostenerci, con tre generazioni che ci vengono a seguire ad ogni partita.

Una famiglia il Volla, dove lo sponsor Rinascimento mobili di Luciano Manfellotti, ha creduto quest’anno, dopo aver visto quanto impegno ci fosse dietro a belle partite a cui pian piano ha cominciato ad avvicinarsi e finora, non nasconde di essere stato ripagato ben oltre le sue aspettative.

Artefice tecnico di un gruppo ben amalgamato e disposto a sacrifici e soluzioni tattiche che infortuni vari hanno richiesto, mister Gianpaolo Caserta ha saputo infondere fiducia in questi ragazzi, alcuni dei quali li conosce sin da tenerissima età e ha saputo consigliare gli innesti giusti perché anno dopo anno la squadra continuasse il suo percorso di crescita e anche il campionato di serie C in corso, conferma come pazientemente, la scelta del lavoro, stia ripagando con un buon percorso, dopo qualche gara di assestamento con squadre meglio attrezzate, la squadra sta attraversando un buon momento di forma e si manifesta anche con i risultati conseguiti negli ultimi incontri, che possono solo essere da sprono per dare sempre il meglio ed essere un’ulteriore iniezione di fiducia per affrontare con serenità la semifinale con il Baiano, senza precludersi alcun traguardo, il campo alla fine è l’unico che potrà esprimere il verdetto finale.

Share

Lascia una risposta