Casalnuovo, rapinarono un 17enne: in due nei guai

204

poliziaGli agenti della Squadra Mobile di Napoli, hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria Ciro Terracciano, 31ene di Pomigliano d’Arco e Domenico Romano, 25enne di Brusciano, in quanto gravemente indiziati di una rapina avvenuta lo scorso 4 febbraio ai danni di un 17enne di Casalnuovo.

La rapina era avvenuta verso le 12.00, alla Stazione della Circumvesuviana di Casalnuovo, mentre la vittima, in attesa del treno per Napoli, stava ascoltando la musica del suo telefonino con le cuffiette. I due rapinatori lo avevano avvicinato e dopo averlo minacciato di morte se non avesse loro consegnato il telefono, uno dei due lo aveva colpito con uno schiaffo alla nuca. Terrorizzato, il ragazzo si era quindi lasciato strappare dalle mani il cellulare.

Lunedì pomeriggio i poliziotti hanno sorpreso i due rapinatori a Corso Garibaldi mentre tentavano di vendere ad un extracomunitario il telefono rubato in mattinata. Il gesto non è sfuggito all’’occhio esperto dei due agenti ed i rapinatori, accortisi di essere stati notati hanno provato a darsi alla fuga lungo i vicoletti dietro Porta Nolana. Il tentativo è stato però vano in quanto sono stati raggiunti e bloccati. Sottoposti a perquisizione sono quindi stati trovati in possesso del telefonino. Terracciano aveva anche un coltello a serramanico lungo ben 18 centimetri. Il telefono era ancora dotato della sim card originaria grazie alla quale i poliziotti sono potuti risalire alla vittima della rapina.

I due malviventi sono stati pertanto sottoposti ad individuazione di persona, riconosciuti dalla vittima e fermati in quanto gravemente indiziati di rapina aggravata in concorso. Terracciano è stato accusato anche del reato di porto e detenzione di coltello di genere proibito. Dopo il fermo, entrambi sono stati condotti alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.

Lascia una risposta