Disfatta europea, il Napoli perde 3-0 contro il Viktoria Plzen

207

Cavani Europa LeagueIl Napoli perde 3-0 contro il Viktoria Plzen, gli azzurri sono con un piede fuori dall’Europa, nella gara di ritorno servirà un impresa degli uomini di Mazzarri pe superare il turno. Il Napoli non ha demeritato, anzi ha prodotto tantissimo gioco fallendo clamorose occasione da reti, ottimo l’esordio di Rolando in maglia azzurra. Il Viktoria passa tre volte in vantaggio con solo tre tiri in porta al 29′ con Darida e nella ripresa al 33′ con Rajtoral e al 43′ con Tekl.

La Partita:

Il Napoli nel primo tempo appare disorientato dinanzi a tanta foga agonistica e pressione da parte del Plzen.  Infatti Mazzarri capisce subito che la propria squadra non è scesa in campo con il piglio giusto e cerca di alzare la difesa azzurra per mettere maggiore pressione al Plzen, anche se sono proprio i padroni di casa a costruire la prima palla goal della gara all’8′ con Pandev, il tiro del macedone sul primo palo viene però respinto dall’ottimo Kozacik. Al 19′ grande azione di Zuniga, che riceve la palla di ritorno da un’ottima giocata di tacco del Matador Cavani, e conclude da sinistra provando a beffare il portiere ospite sul primo palo. Kozacik capisce tutto e manda in corner. Due minuti dopo sono gli ospiti a provare a farsi vedere dalle parti di De Sanctis, l’inserimento di Rajtorla viene chiuso però proprio al momento del tiro dalla retroguardia azzurra. Il Napoli soffre molto la freschezza ceca e al 29′ il Viktoria passa, Darida raccoglie palla dentro l’area partenopea e scarica un tiro che fulmina De Sanctis.  Gli azzurri non trovano la forza per reagire al colpo subito, Cavani non ingrana e El Kaddouri sbaglia di tutto. Il ‘San Paolo’ mugugna, il primo tempo però finisce così. Napoli sotto all’intervallo. Nel secondo tempo  Mazzarri cambia e si gioca subito la carta Hamsik, che subentra a Gamberini. Proprio lo slovacco da la scossa andando al tiro dopo appena trenta secondi della ripresa, la sua conclusione viene però alzata in corner dalla difesa ospite. Al 51′ altra grande occasione per gli azzurri, stavolta è Pandev a liberare Cavani, il cui diagonale sul secondo palo sfila a pochi centimetri dal legno alla sinistra del portiere ceco. Due minuti dopo fantastica cavalcata di Hamsik che entra in area da sinistra dopo aver saltato almeno tre difensori ospiti, ma viene chiuso all’ultimo istante dal numero uno avversario. Al 54′ è Dzemail a provare la botta da distanza siderale, Kozacik vola sulla destra e manda in corner. Un minuto dopo nuova occasione azzurra con Cavani, che gira di testa su corner, palla a lato di un soffio. Al 68′ Pandev sbaglia la verticalizzazione, la difesa ospite regala però palla ad Hamsik che, da ottima posizione, spara incredibilmente alle stelle. Al 78′, dopo un goal annullato giustamente al Viktoria per un netto fuorigioco, i cechi trovano il raddoppio con Rajtoral che, pescato da sinistra alla perfezione sul secondo palo, beffa De Sanctis con un bellissimo tocco sotto. Il Napoli non ci crede più e prende anche la rete del pesantissimo 0-3 con Tekl, che servito sul filo dl fuorigioco, fulmina per la terza volta l’incolpevole De Sanctis. Al ‘San Paolo’ finisce così, azzurri ad un passo dall’addio all’Europa League servirà una vera impresa per superare il turno.

Cosimo Silva

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta