Maddaloni, donna uccisa in casa con 10 coltellate: ipotesi rapina finita in tragedia

207

PoliziaUna donna di 62 anni, Maria Coscia, e’ stata trovata morta nella sua abitazione di Maddaloni (Caserta), con varie ferite inferte con un’arma da taglio. Secondo la Squadra Mobile della Questura di Caserta, che sta indagando sull’accaduto, si tratterebbe di una rapina finita in tragedia. Tutto sarebbe accaduto nella notte. Secondo quanto si apprende nell’abitazione c’era anche il figlio della donna, che e’ stato legato dai malviventi. Sono almeno una decina le coltellate inferte alla donna uccisa stanotte nella sua abitazione di Maddaloni, durante quella che sembra avere tutti i contorni di una rapina finita in tragedia. Secondo quanto si apprende da fonti di polizia, il figlio della donna, trovato dagli agenti legato, ha riferito agli inquirenti che, nottetempo, a penetrare nell’abitazione dove vive con la madre 62enne sono state tre persone. La casa e’ stata trovata dalla polizia parzialmente a soqquadro. Uno dei tre malviventi era armato di un coltello. Il
figlio di Agnese Maria Coscia ha riferito di avere accennato a una reazione ma di essere stato bloccato e poi legato..La donna era stata dipendente dell’ufficio dell’Agricoltura della Regione Campania e aveva lavorato anche nel Centro di Formazione ed Orientamento Professionale Regionale della citta’. Chi la conosceva l’ha definita una persona molto dinamica. Era vedova e aveva quattro figli, due femmine e due maschi. Nell’appartamento di edilizia residenziale dove e’ stata assassinata viveva insieme all’ultimo figlio. L’abitazione della donna si trova davanti alla scuola media statale ‘Settembrini’

Lascia una risposta