Pomigliano, al Centro La Pira: “I politici architetti del bene comune”

Centro La Pira

All’insegna del motto di Giorgio La Pira, il 07 febbraio si è svolto presso il centro a lui dedicato il confronto fra i candidati alle prossime elezioni politiche. È tradizione ormai consolidata nella quasi trentennale attività di questo centro educativo-culturale, organizzare nelle competizioni elettorali momenti di confronto e scambio. In questa occasione, l’evento è stato introdotto dalla lettura di un intervento del c.d. “Sindaco Santo” al consiglio comunale di Firenze. Con pacatezza e sobrietà, moderati dal dott. Domenico De Cicco, si sono succeduti gli interventi dei candidati: Giuseppe Capone alla camera per il PDL, Anna Fiore per i democratici, Luigi Di Maio per il M5S, Aldo Salatiello candidato al senato per Sel e infine Carmela Cantone segretaria cittadina di Rifondazione comunista in rappresentanza di Rivoluzione Civile. La prima sollecitazione ha riguardato gli eventuali impegni ed interventi di ogni coalizione in merito agli aspetti della cultura nel nostro paese. Tutti concordi sulla necessità di un maggior finanziamento e attenzione nei confronti della cultura di cui, ha specificato Carmela Cantone, è importante migliorare la spesa dei fondi comunitari anche a sostegno della cultura intangibile come le tradizioni popolari. Le condizioni di un sempre maggior aumento delle diseguaglianze sociali non poteva non stimolare da parte di tutti i candidati il richiamo alla lotta alla disoccupazione da sostenere per Capone, economicamente e con fiscalità agevolata per le imprese, ma per Aldo Salatiello, rispettando anche tutti i diritti e le conquiste dei lavoratori. Anche sul tema della legalità, ci sono state condivise proposte relative alla necessità di un inasprimento delle pene soprattutto per i reati ambientali di cui, Luigi Di Maio, ha citato i terribile effetti negativi sullo stato di salute richiamando il nesso tra inquinamento-tumori. Anna Fiore ha ribadito la multi-dimensionalità dei fenomeni di illegalità diffusa che necessitano quindi di interventi in più direzioni. In ultimo tutti i candidati, hanno narrato un evento biografico significativo della loro formazione umana e politica. Le conclusioni al presidente del centro G. La Pira di Pomigliano D’Arco, prof. Gaetano Pugliese che in un clima sereno ed armonioso ha augurato a tutti un buon successo, promettendo ad ognuno vicinanza e sicura continuità di rapporto.

Davide Varchetta

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano