Giugliano, finisce la latitanza del boss dei “girati” Felice Leonardi

219

carabinieriFinisce la latitanza di Felice Leonardi, alleato con un clan dei “girati” di Scampia. Il boss era in fuga dal 19 settembre scorso per traffico internazionale di droga, dopo l’arresto del padre Antonio detto “Chiappellone” era lui a portare avanti gli affari illeciti dell’ omonimo clan. Stamane,  un’operazione coordinata dalla Compagnia dei Carabinieri di  Giugliano  ha portato a segno l’arresto del boss e di Michele Silvestro di 28 anni, altro elemento di spicco del clan di Scampia. I Leonardi, che da tempo gestivano il traffico di sostanze stupefacenti nella zona della Vannella Grassi, in contrapposizione agli “Scissionisti”nell’area Nord di Napoli, erano sottoposti ad ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Dda di Napoli, l’accusa è di detenzione e spaccio di stupefacenti a Napoli con ramificazioni in Spagna e Romania. Durante l’irruzione dei Carabinieri in via Masseria Vecchia  (loc. Varcaturo), il boss ed il suo affiliato sono stati accerchiati, senza opporre resistenza nè tantomeno tentando una fuga. Insieme ai due, sono state arrestate altre due persone con l’accusa di favoreggiamento personale aggravata dal favoreggiamento di un clan camorristico, Giustina Marchese 40 anni ed Emanuele Di Gennaro di 19 anni, i quali assicuravano al Leonardi ed al Silvestri il quotidiano sostentamento.

Luciano Annunziata

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta