Rapine a Portici, San Giovanni e Barra: fermati due giovani, uno è minorenne

Polizia

Due giovani sono stati fermati dalla polizia a perché sospettati di diverse rapine tra Portici, San Giovanni a Teduccio e Barra. Gli agenti del Commissariato di polizia Portici Ercolano hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria Maikol Petrone, 20enne di Portici e G.A., 17enne del Corso San Giovanni a Teduccio, gravemente indiziati di rapina aggravata. I fatti risalgono al 14 gennaio scorso quando i due, insieme ad un terzo complice attualmente ricercato, pistola in pugno avevano rapinato il gestore e gli avventori di un esercizio commerciale del Corso Garibaldi a Portici. Nella circostanza, era nata una colluttazione con uno degli avventori, a seguito della quale le sciarpe che coprivano i volti del Petrone e del 17enne erano cadute rendendo visibili i loro volti. Da qui sono partite le indagini della polizia che, grazie alle precise descrizioni fatte dalle vittime, sono riusciti a risalire all’identificazione dei due rapinatori. Lo stesso esercizio commerciale era stato oggetto di analoga rapina qualche giorno prima, il 5 gennaio 2013, probabilmente ad opera degli stessi soggetti, sia per le modalità operative che per l’arma utilizzata. La polizia sospetta che Maikol Petrone e G.A. siano anche gli autori di altre rapine avvenute nel mese di gennaio tra Portici, San Giovanni a Teduccio e Barra. La polizia ha rintracciato Petrone in un locale adiacente la sua abitazione al Corso Garibaldi di Portici, mentre il minore, dopo vane ricerche presso l’ultimo indirizzo conosciuto, è stato trovato mentre stazionava all’esterno di un bar al Corso San Giovanni, nei pressi dell’abitazione della nonna, dove attualmente vive.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteVerso l’impresa: Napoli contro il Viktoria Plzen per restare in Europa
SuccessivoScampia: reagisce alla cattura, arrestato spacciatore. Poliziotto in ospedale
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.