Il nuovo Papa si presenta al mondo – dal nostro inviato in Vaticano

180

001“Annuntio vobis gaudium magnum”. Habemus Papam: il cardinale argentino Jorge Mario Bergoglio è il nuovo Papa e sceglie come nome pontificio Francesco.
L’annuncio del cardinale Jean-Louis Tauran fa scoppiare la gioia di una piazza San Pietro ormai allargatasi fino a tutta via della Conciliazione.
Pochi minuti prima, tra gli incessanti cori “viva il Papa”, un boato ha accompagnato l’accensione delle luci al balcone papale.
Poi ancora l’attesa, fino all’annuncio tra la commozione e la felicità delle centinaia di migliaia di fedeli accorsi in piazza San Pietro. Francesco, nato a Buenos Aires il 17 dicembre 1936, è il 266esimo Papa. Era arcivescovo di Buenos Aires nonché ordinario per i fedeli di rito orientale che risiedono in Argentina. Dopo un’attesa di appena 2 giorni, il conclave ha deciso per la nomina del primo Pontefice sudamericano, non scegliendo un brasiliano, bensì un argentino come il cardinale Borgoglio. Ecco le prime parole pronunciate dal Papa.

“Fratelli e sorelle, buonasera”.
“Voi sapere che il dovere del conclave era dare un vescovo a Roma. Sembra che i miei fratelli cardinali l’hanno preso alla fine del mondo, ma siamo qui. Grazie per l’accoglienza”. Poi, immediato il pensiero al suo predecessore: “Prima di tutto vorrei fare una preghiera per Benedetto XVI”.
“Prima di fare io la benedizione a voi, fate voi una preghiera silenziosa per me”.

Dario Sautto

image_1363202989035159

Share

Lascia una risposta