Mazzarri:”Daremo il massimo, sarà difficile per il Milan superarci”

185

Mazzarri CV Header 2Walter Mazzarri, allenatore del Napoli parla in conferenza stampa da Castel Volturno alla vigilia del match di campionato contro l’Atalanata. Dopo l’incontro in settimana con il Presidente De Laurentiis e  Cavani, la cena chiarificatrice e fortificatrice con la squadra è ora di ripartire per giocare queste ultime dieci gare come delle vere e proprie finali per aggiudicarsi il secondo posto e la Champions.

LA CRISI:  “Quando le cose non vanno al meglio ci sono varie motivazioni. E’ calata un po’ la condizione fisica, il momento generale è storto. Ne ho passati tanti di questi momenti, non solo a Napoli. Siamo una squadra esperta e abbiamo toccato le corde giuste per far passare questo periodo ‘no’.

DE LAURENTIIS: ” Siamo stati tanto insieme, ha cercato di capire, ci siamo confrontati ed è stato un confronto sereno e più bello del solito. L’ha fatto anche l’anno scorso, da quel momento in poi ci fu la svolta”.

IL PATTO CON LA PIAZZA: “Lasciamo perdere chi ha sbagliato fino ad ora. Se vogliamo bene a questa squadra dobbiamo restare uniti. Adesso inizia un torneo, diamo il massimo e tireremo le somme alla fine. Lo dico alla nostra gente che ci è sempre stata vicino. Facciamo un patto tra noi, non parliamone più fino a fine campionato”.

CAVANI: “Siamo tutti vicini a lui, cerchiamo di non fargli sentire la frenesia di dover fare gol, ma lui dev’essere d’aiuto alla squadra soprattutto contro l’Atalanta. Sappiamo che sarà una partita difficile, i nerazzurri sono quasi salvi, saranno più tranquilli. Non dovremo farci prendere dall’ansia, ricordo che l’anno scorso ci hanno fregato in contropiede”.

LA FORMA FISICA:  “Non abbiamo problemi di forma, magari alcuni hanno perso solo un po’ di brillantezza. Può darsi che qualcuno era in questa fase, ma si spera che dopo questa settimana siano rientrati sui binari giusti”.

PANDEV:  “Col Chievo non ha giocato, Zuniga è stato uno dei pochi che s’è salvato. La condizione generale è buona, ma domani dipenderà di come la squadra si aiuterà. E’ come un mosaico, basta che un tassello non funzioni.”

PANDEV E INSIGNE: La squadra ha sei punti in più dell’anno scorso, quindi abbiamo fatto meglio. Inler non è al top, ma ha segnato 5 gol quest’anno. I dati non si possono disconoscere, ma credo che loro due siano due grandi assist man e anche se non segnano fanno fare gol agli altri. E’ un momento un po’ così, basta un episodio per rompere quest’incantesimo. L’importante è che si torni anche a giocare a calcio”.

ARMERO: “Abbiamo anche Mesto. Zuniga può giocare anche a destra, ma dovrei vederlo in forma più di Maggio e Mesto. Zuniga è utile a sinistra per poter convergere sul destro”.

L’ALLENATORE: ” Già qualcuno mi definisce presuntuoso. Ho allenato tutte le fasce di squadre, da quelle che si devono salvare alla big come il Napoli. Ho superato crisi peggiori di questa, la situazione di oggi è molto meno grave di tante altre”.

IL MILAN:  “L’ho sempre rispettata, anche quando era distante 8 punti, ma non lo guardo. Ora siamo davanti a loro e se cominciamo a fare risultati sarà difficile per il Milan superarci”.

Cosimo Silva

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta